“Kant Can’t” di Rä di Martino alla Pinacoteca provinciale di Potenza

Il progetto è a cura di Lorenzo Benedetti. La nuova produzione di Rä di Martino va ad arricchire la collezione di arte contemporanea di Potenza

Dal 29 agosto al 1 dicembre 2024 viene presentata in mostra, presso la Pinacoteca provinciale di Potenza, l’arte di Rä di Martino con Kant Can’t, produzione di realizzata grazie al PAC 2022-2023 ovvero il Piano per l’Arte Contemporanea, promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura. L’opera mette in dialogo animazione, musica e sculture in ceramica attraverso un video che dialoga con le sculture, estendendo il suo contenuto.

La storia presentata da Rä di Martino si concentra sul ritratto onirico di un gruppo di personaggi che abitano un mondo immaginario: astronauti in fuga da figure immense, insetti giganteschi e mani che emergono da resti archeologici. Insomma, una vera e propria fuga verso l’assurdo. L’artista segue infatti la filosofia realista di San Tommaso d’Aquino, per cui il mondo esterno esiste indipendentemente dalla nostra percezione e possiamo conoscerlo solo attraverso i sensi.

La sua ricerca artistica continua a collegarsi anche ad altre opere di precedente produzione come Là dove muore, Canta (2022) e Moonbird (2022). Molti dei suoi lavori si caratterizzano per una collaborazione con musicisti e opera lirica. La musica e i suoni da lei utilizzati sono invece frutto della partnership con il musicista Simone Pappalardo. Tra le artiste più apprezzate a livello nazionale e internazionale, di Martino prosegue la sua poetica espressiva osservando le relazioni fra le connessioni mentali e le dinamiche della contemporaneità, provando a svelare nelle sue opere, i meccanismi del potere manipolatorio del cinema e della televisione sul nostro inconscio.

Dal 29 agosto al 1 dicembre 2024
Pinacoteca Provinciale di Potenza, via Lazio 8 – 85100 Potenza
info: Creatività Contemporanea

Articoli correlati