Un’opera di Burri entra nella Collezione Farnesina

Il 18 giugno il Ministro Tajani ha introdotto alla Farnesina la cerimonia di inaugurazione dell'opera di Burri "Cellotex Rivoli, 14"

Cellotex Rivoli, 14 è definitivamente installata nel Salone d’Onore e farà parte del percorso di visita pubblica della Collezione Farnesina. Il capolavoro del maestro Burri è stato prestato in comodato gratuito dalla Fondazione Palazzo Albizzini Collezione Burri. La cerimonia è avvenuta alla presenza dei rappresentanti della Fondazione e del Comitato Scientifico della Collezione Farnesina, che ha di recente approvato l’acquisizione dell’opera e che verrà prestata in comodato gratuito dalla Fondazione Palazzo Albizzini Collezione Burri. A presiedere l’evento del 18 giugno, il Vice Presidente del Consiglio e Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, on. Antonio Tajani.

In Cellotex Rivoli, 14 il materiale usato è appunto il cellotex, ovvero il truciolato di legno per la produzione industriale, dalla superficie liscia di colore chiaro. La corporeità essenziale della tela viene scarnificata dall’artista e raggiunge così la sua forma primaria. Tra ferite e scorticature, si cela un oscuro pulsare, che, come sempre, rivela l’inesauribile energia materica racchiusa nella sua arte.

Laddove inizia l’atto creativo di Alberto Burri, termina la concezione di arte come mimesis. La vita imita l’arte, l’arte imita la vita, in una concreta illustrazione di ciò che l’esistenza significa, attraverso segni tangibili lasciati sulla materia così come nell’essere umano. Nella sua poetica è sempre fortemente presente il concetto di consunzione, del logoramento, dell’usura, di un’arte sofferta e lacerata, eppure, viva.

info: Farnesina