Google colora Milano in occasione della Design Week 2024

Google realizza un'installazione immersiva fra luci e colori. Una sola regola per entrarci: niente smartphone, niente fretta, niente aspettative

Making sense of color è il titolo del nuovo progetto di Google alla chiacchieratissima Design Week 2024 e curata da Ivy Ross e dal suo team di progettazione, in collaborazione con il laboratorio artistico e di ricerca Chromasonic. La location è la stessa del 2023, ovvero il Garage 21 in Via Archimede: fino al 21 aprile sarà possibile ammirare 21 scatole aperte, realizzate come fossero stanze, e fiancheggiate da pannelli semitrasparenti. All’interno le luci al neon cambiano tonalità, mentre cambia anche il ritmo delle frequenze riprodotte in sottofondo.

Una indagine sul rapporto fra colore e strumento tecnologico in una esperienze immersiva che coinvolge tutti e cinque i sensi: sentire, ascoltare, vedere, lasciarsi attraversare dalle luci cangianti. Al termine del percorso invece, una grande tavola apparecchiata con diversi prodotti Google tra cuffiette e smartphone, con gli accattivanti colori che ovviamente sono elemento chiave in tutte le creazioni dell’azienda.

Scopo dell’esposizione è proprio quello di una esplorazione collettiva e d’insieme sul tema del colore: che aspetto ha? Che odore ha? Si può toccare? Quante forme possibili ha? E sopratutto, che senso ha il colore nelle nostre vite? Essenziale, innovativo, armonioso, l’azienda statunitense è riuscita perfettamente a rispondere a questi interrogativi. Una visione impattante e notevolmente strategica, arricchita dai movimenti degli spettatori spaesati e meravigliati fra sensazioni che proprio non pensavano di poter riscoprire. E ovviamente, per entrare, divieto assoluto per ogni smartphone: altrimenti, che senso avrebbe perdersi?

Articoli correlati