Portfolio, a Palazzo Braschi in mostra Chiara Enzo

Per il ciclo 'Quotidiana' promosso da Quadriennale di Roma, nella sezione 'Portfolio' approdano le opere della giovane artista veneziana

Ha inaugurato il 22 febbraio la nuova mostra a Palazzo Braschi che espone al pubblico le opere della giovane artista Chiara Enzo. Visitabile dal 23 febbraio al 17 marzo 2024, l’esposizione si inserisce nell’ambito di QUOTIDIANA, il programma espositivo sull’arte italiana contemporanea in programma al Museo di Roma a Palazzo Braschi, promosso dalla Quadriennale di Roma e da Roma Capitale, Assessorato alla Cultura – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali.

La mostra riunisce una selezione di dipinti di piccole dimensioni, distillati di un discorso privato potenzialmente interminabile, in cui i corpi si mostrano spogliati da ogni idealizzazione. A spingere l’artista, il desiderio di una conoscenza della proprietà intangibile della materia: da qui, opere capaci di restituire uno sguardo attento su una realtà frammentaria e in continuo cambiamento. I lavori in mostra sono l’esito di una pratica pittorica che proietta uno sguardo localizzato e intimista sulla realtà, capace di far emergere la vulnerabilità latente dei corpi e degli oggetti di uso comune che abitano il suo vissuto. L’artista si concentra sulle aree di confine tra il sé e l’altro-da-sé, rivolgendosi in particolar modo alla pelle, intesa come varco tra il proprio corpo e il mondo esterno, in cui si cela il mistero del vivente.

Classe 1989, Chiara Enzo vive e lavora a Venezia. Nel 2018 ha concluso il corso di secondo livello in Pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia con Carlo Di Raco, per poi proseguire gli studi nel 2013, grazie a una borsa di studio Erasmus+ presso la De Montfort University a Leicester, nel Regno Unito. Nel 2017 ha vinto la 101° Collettiva Giovani Artisti della Fondazione Bevilacqua La Masa (Venezia), e nello stesso anno ha ottenuto uno studio d’artista nell’ambito del programma di residenze della stessa fondazione; nel 2018 è stata vincitrice di Lydia! Premio all’Arte Contemporanea Emergente, indetto dalla Fondazione Il Lazzaretto (Milano). Nel 2021 è stata tra gli artisti selezionati per il Premio Ducato (Piacenza), mentre nel 2022 è stata invitata a partecipare a Il latte dei sogni, 59. edizione della Biennale Arte di Venezia.

Con l’obiettivo di approfondire alcuni orientamenti significativi dell’arte italiana del XXI secolo, QUOTIDIANA presenta i dipinti di Chiara Enzo per la sezione PORTFOLIO, che ogni mese espone un’opera di un artista under 35. A raccontarne la ricerca è un portfolio sviluppato da Gaia Bobò, curatrice della Quadriennale. Accanto a questa si colloca anche la sezione PAESAGGIO, che fino al 17 marzo 2024 esporrà il percorso di Andrea Mastrovito (Bergamo, 1978) e Romeo Castellucci (Cesena, 1960), allestito a partire dal testo di Nicolas Martino, in cui l’autore indaga la produzione di artiste e artisti italiani attivi nel XXI secolo in cui è possibile riconoscere l’espressione di un sentimento della Storia, intendendo quest’ultima non come mera successione di singoli avvenimenti nel tempo, ma piuttosto come forza capace di agire su un livello più profondo e universale.

QUOTIDIANA, PORTFOLIO – Chiara Enzo
dal 23 febbraio al 17 marzo 2024
Palazzo Braschi – Roma
info: quadriennalediroma.org