Il T.A.NA chiede aiuto dopo i danni causati dal maltempo. Avviata una piattaforma di crowdfunding

Arpaise (BN)

Il T.A.NA è ferito. Il luogo che da anni rappresenta un baluardo di arte contemporanea e tutela ambientale nella zona del Sannio, in provincia di Benevento, da un mese lotta con le gravi conseguenze di un’alluvione che ha colpito la zona tra il 10 e l’11 febbraio. I violenti rovesci hanno causato una frana, trascinando parte di un bosco secolare sull’officina/laboratorio e su parte della casa, sede della residenza d’arte e tutela ambientale, provocando danni ingenti ai tetti, al muro perimetrale e ai giardini terrazzati.

Tiziana De Tora e Marco Papa, anima del progetto T.A.NA (Terranova Arte Natura) adesso sono a lavoro per superare questa fase difficile, ma si sono appellati agli amici e sostenitori per essere aiutati. Visto l’alto importo per il ripristino delle strutture e per la messa in sicurezza, hanno lanciato una piattaforma di crowdfunding, chiedendo a tutti un supporto, anche piccolo, a un progetto che trae la sua forza proprio dalla condivisione e partecipazione.

Il T.A.NA è una realtà molto interessante, un centro di produzione artistica molto dinamico, che associa il tema della creatività a quello della sensibilizzazione ambientale. Un modello virtuoso, che culmina ogni anno, nella rassegna Happy Earth Days, appuntamenti che si trasformano in un programma di mostre, workshop, attività didattiche, incontri con grandi artisti, in collaborazione con alcune importanti istituzioni artistiche, dal Madre di Napoli a Cittadellarte, la Fondazione di Michelangelo Pistoletto, che nel 2018 è stato uno dei dei testimonial dell’evento.
Il T.A.NA, inoltre, ogni anno organizza residenze d’artista e mostre ispirate al tema del rispetto della terra.

Una realtà, insomma, che contribuisce a tenere viva la proposta culturale di un intero territorio, e che solo per questo sicuramente merita attenzione e sostegno.
Per contribuire: https://bit.ly/2Nad3S6

Articoli correlati