Ultimora

Al Margutta il vegetariano Leonardo celebrato in chiave Pop

Leonardo da Vinci era vegetariano? Le ricette da lui scritte e ritrovate fanno immaginare che fosse proprio così. Per questo il Margutta Veggy Food & Art ha deciso di celebrare i 500 anni dalla morte del maestro dell’Umanesimo e del Rinascimento ospitando una mostra molto pop, che rappresenta un tributo leggero e divertente a Leonardo, dal titolo Leonardo, Brivido contemporaneo. Il protagonista è Marco Innocenti, in arte Brivido Pop, che da mercoledì 15 maggio porta i suoi collage digitali nelle sale del ristorante, divenuto ormai anche una galleria di proposte giovani e talentuose. Vengono esposte 16 opere, realizzate tramite collage digitali e poi stampate su tela, caratterizzate da aggiunte di pezzi di carta strappata dai poster pubblicitari. L’artista parte dai quadri leggendari del genio, la cui morte è avvenuta proprio 500 anni fa, accostandovi e frapponendovi, come sua consuetudine, varie immagini estrapolate da riviste e locandine. I soggetti di questi ritagli sono soprattutto di natura cinematografica, con citazioni di film realizzati tra gli anni Cinquanta e Settanta, nonché di personaggi fantasy e sportivi. Questi si fondono a quadri iconici e ad altri meno conosciuti, dai Cavalli leonardeschi alla Madonna Litta, dalla Gioconda alla Dama con l’ermellino, senza tralasciare la sua Annunciazione e il Salvator Mundi a lui attribuito.

Dal 15 maggio
Margutta Veggy Food & Art
Via Margutta 118 – Roma

Commenti