Ultimora

Flavio Kampah porta i suoi stencil a Fondamenta. Il mondo in una stanza

Si potrebbero raccontare tante cose della vita di Flavio Kampah. Si può raccontare la sua attività di designer, quella di regista pubblicitario, quella di produttore cinematografico, o quella che lo ha visto diventare uno dei pionieri della rivoluzione digitale televisiva su desktop, che lo ha portato a dirigere video per Apple, Adobe e Radius e a partecipare a molte conferenze internazionali dell’American Film institute di Los Angeles. Si potrebbe parlare del suo Emmy Award per il design e direction di una sigla per la ABC, o del suo vissuto in Italia, negli Stati Uniti, in Indonesia o in Australia. Lui ha preferito consegnare questo lungo e avvincente racconto alle sue opere d’arte, che da anni rappresentano un concentrato dell’estetica elaborata e maturata dall’artista in tutti i suoi anni di entusiasmante carriera e che sarà possibile ammirare nella mostra dal titolo FantaCOscienza, che inaugura il 14 giugno a Fondamenta, lo spazio espositivo romano di Inside Art.

Dal 2011 ad oggi, infatti, la principale attività di Kampah è quella degli stencil che lo impegna a tempo pieno nella realizzazione di opere su grandi tele, tavole e pareti. Oltre a esibire le sue opere in gallerie e luoghi pubblici prestigiosi, i suoi lavori di Street art sono visibili in giro per il mondo tra l’Italia, gli Stati Uniti e Cuba. È stato, tra le tante cose, anche in residenza alla Farm cultural Park, dove ha realizzato  una delle sue opere più grandi e famose Put in the trash.

Nei suoi lavori si rivedono le icone del nostro tempo in una veste nuova, che le celebra all’insegna del tratto, del colore e dello strappo. Una poetica leggera, rassicurante, di forte impatto, la sua, che lo porta,  ad affrontare con semplicità e un guizzo di ironia anche tematiche complesse come la politica o la natura. Dopo aver trottolato per il mondo l’artista torna a Roma, dove ha già lasciato traccia con alcuni suoi muri anni fa. La sua mostra inaugura giovedì 14 giugno e resta visibile fino al 29 giugno a Fondamenta. Vi aspettiamo.

Dal 14 al 29 giugno
Vernissage giovedì 14 giugno ore 18.30
Fondamenta gallery, via Arnaldo Fraccaroli (angolo via Guglielmo Stefani) Roma

Commenti