Open Studio Wicar presenta l’arte di Wilfried Dsainbayonne

L’artista Wilfried Dsainbayonne, vincitore 2024 del Premio Wicar attualmente in residenza, prosegue il suo progetto di installazione sonora

In occasione dell’Open Studio Wicar, il 27 giugno 2024, Wilfried Dsainbayonne presenta una prima tappa del suo lavoro nutrito dalla sua esperienza romana. Dal 1862 la città di Lille infatti presenta annualmente una residenza creativa a tre giovani artisti in uno studio situato nel cuore di Roma, lo Studio Wicar. L’artista prosegue il suo progetto di installazione sonora in connessione con la storia dei meccanismi idraulici romani e le sue numerose fontane. Un’arte che è strettamente legata al connubio vitale di Roma regina aquarum, fin dalla fondazione della città sulle rive del Tevere.

Le installazioni di Wilfried Dsainbayonne sono vere e proprie storyboard, in narrazioni frammentate da cui scaturisce la sua essenza artistica che in questo caso è profondamente congiunta all’esperienza visiva e sperimentale vissuta durante il suo soggiorno a Roma. La sua è un’arte complessa, densamente popolata di oggetti disparati e misteriosi. Forme ibride che mescolano mondi animali, minerali e vegetali si affiancano a schermi e dispositivi di illuminazione. Il lavoro di Dsainbayonne sovverte le funzionalità attese degli oggetti, adattandoli in gesti come un narratore che, attingendo al suo repertorio di esperienze, dispiega una storia polifonica piena di rimandi alla sua storia personale.

info: Open Studio Wicar

Articoli correlati