In Puglia, un’ex marmeria diventa centro di arte contemporanea

Un'arte contemporanea che parte da Fasano per disseminarsi in tutta la Puglia: ad inaugurare i lavori, l'installazione luminosa "Love Difference" di Pistoletto

La Fondazione San Domenico Onlus, con il patrocinio di Ministero della CulturaRegione Puglia e Città di Fasano, hanno presentato il recupero dell’ex marmeria IMARFA e la sua futura trasformazione in un centro per la cultura e l’arte contemporanea. Un progetto di recupero che, come dichiarato dalla Presidente della Fondazione San Domenico, Marisa Melpignano «persegue le intenzioni di Sergio Melpignano che anni fa, con lungimiranza, aveva visto lo straordinario potenziale di quest’area».

A segnare l’inizio del percorso di valorizzazione è la celebre installazione luminosa composta da 20 scritte al neon, in cui la frase “amare le differenze” è tradotta nelle lingue più diffuse del mondo. A segnare l’inizio del percorso di valorizzazione di questo territorio attraverso l’arte è Love Difference, un lavoro di Michelangelo Pistoletto – significativamente installato in occasione del G7 in Puglia, per il messaggio politico e sociale di cui è portatore – che rimarrà visibile fino al 20 ottobre 2024.

Il complesso industriale in passato era adibito alla lavorazione di marmi e graniti. Il progetto di recupero edilizio e urbanistico di questa struttura, oggi inaccessibile, prevede la riqualificazione dell’intera area che lo ospita e un importante intervento di risanamento degli edifici esistenti, che verranno riconvertiti in un centro con 1250 mq di spazi espositivi e una vasta area all’aperto, che sarà adibita anche a eventi dal vivo, come concerti e spettacoli teatrali.