Palazzo delle Papesse a Siena acquistato da Opera Laboratori

Siglato il contratto d'acquisto con Banca d'Italia per Palazzo delle Papesse, storica residenza di Caterina e Laudomia, sorelle di Papa Pio II

Beppe Costa, Presidente e Amministratore Delegato di Opera Laboratori – azienda leader in Italia nella gestione museale – ha siglato questa mattina con Banca d’Italia il contratto di acquisto della storica residenza di Palazzo delle Papesse, con un investimento che si aggira attorno a cinque milioni di euro. La struttura, simbolo e icona di Siena, riaprirà subito dopo l’estate e per l’occasione sarà inaugurata una mostra in collaborazione con Galleria Continua su Julio Le Parc, scultore e pittore argentino, figura di spicco dell’arte cinetica e dell’Op Art, che vanta opere esposte in tutto il mondo.

«Palazzo delle Papesse dialogherà con tutte le istituzioni culturali italiane e internazionali e inviterà i suoi ospiti ad avere uno sguardo di Futuro» – ha commentato Beppe Costa – mentre il sindaco di Siena Nicoletta Fabio ha definito il progetto come «grande opportunità per la città, ninfa vitale, dinamica e costruttiva. Con Opera Laboratori abbiamo instaurato fin da subito un ottimo rapporto di collaborazione e rispetto reciproco e credo che la strada tracciata sia quella giusta».

In programma nel futuro, numerose mostre, eventi esclusivi, attività didattiche per adulti e bambini, bistrot con caffetteria aperto a tutti e bookshop, che renderanno il Palazzo centro propulsore di innovazione e contemporaneo. Per il 2025 è inoltre prevista una grande retrospettiva su Hugo Pratt a trent’anni dalla scomparsa, nel 1995. Il fumettista e scrittore italiano è celebre sopratutto per aver creato il personaggio di Corto Maltese, viaggiatore e ironico marinaio.

info: Palazzo di Siena