Torino Comics compie 30 anni e festeggia in grande

La fiera del fumetto torinese celebra il traguardo nel segno del Techno-Fantasy e con un manifesto firmato da Claudio Castellini

Compie 30 anni la fiera del fumetto torinese, che torna a Lingotto Fiere dal 12 al 14 aprile 2024, richiamando anche quest’anno gli appassionati di fumetto, manga, videogames, anime, cinema e cosplayer provenienti da tutta Italia. Organizzata da GL events Italia con Just for fun, la XXVIII edizione di Torino Comics sarà a tema Techno-Fantasy, un genere che unisce elementi fantastici con l’universo della tecnologia futuristica, creando un mondo ibrido in cui convivono stregoni e macchine, draghi cibernetici e avventure high-tech, nel segno di una coesistenza ai limiti dell’immaginazione che creerà nello spazio della fiera un’esperienza immersiva per i visitatori.

Una storia iniziata nel 1994, quella di Torino Comics, da un’idea di Vittorio Pavesio, autore ed editore che decide di creare un evento per appassionati di fumetto nella sua città natale. L’evento viene ospitato inizialmente a Torino Esposizioni, ma la rapida crescita in termini di popolarità e dimensioni rende necessaria una nuova sede che possa accogliere un numero maggiore di espositori e visitatori. Così, nel 2004 Torino Comics trova la sua nuova casa a Lingotto Fiere, i cui spazi ne hanno consolidato la dimensione e hanno consentito di espandere l’offerta e le attività della fiera. Anche l’ultimo decennio è proseguito nel segno di una crescita, con il subentro delle attuali società organizzatrici nel 2014, l’inserimento di nuove aree tematiche e gare internazionali.

Dall’impianto celebrativo di una storia lunga 30 anni, la prossima edizione porta la firma di Claudio Castellini, che ha realizzato il manifesto di Torino Comics 2024. Artista di fama internazionale che ha conquistato i fan del fumetto con le sue interpretazioni iconiche dei supereroi, Castellini vanta collaborazioni di prestigio con la Marvel e la DC Comics, dove ha lasciato il segno con le sue opere su personaggi come Silver Surfer, Fantastic Four, Superman e molti altri. «L’idea centrale del manifesto è stata quella di rappresentare una figura tipica dell’immaginario fantasy medievale, il cavallo alato, con in groppa il proprio cavaliere a completare la composizione “gloriosa ed epica”. Il tutto è interpretato in chiave più tecnologica, come le ali metalliche oppure l’armatura del cavaliere, con led luminosi ad evidenziarne il tocco Sci-fi», ha dichiarato l’artista.

«La coppia protagonista dell’illustrazione – ha proseguito – è una creazione originale e simboleggia in qualche modo Torino. La posizione imbizzarrita del cavallo vuole ricordare quella del toro, emblema della città , senza però cadere nel cliché esplicito di illustrare un vero toro, cosa che avrebbe anche richiamato alla mente il mondo del calcio. Il copricapo/bardatura metallica con due corna sulla testa del cavallo rafforza visivamente questa analogia. La Mole Antonelliana completa l’omaggio alla città: nel suo splendore architettonico, fa da sfondo in un contesto surreale, avvolta e circondata da nubi e spirali di nebbia/fumo che creano un alone fantasy, sospesa fuori dal suo continuum temporale».

«La colorazione, infine, sostiene l’atmosfera onirica arricchendo l’immagine di una illuminazione ambientale che dipinge una aurora con tinte rosate-salmonate, con il sole nascente alle spalle della Mole che ne esalta l’effetto suggestivo ed evocativo. I colori dominanti sono quelli più propriamente caratteristici del cyber punk, blue-violetto-magenta», ha concluso l’autore.

Molti i grandi nomi che saranno presenti alla XXVIII edizione della fiera. Oltre a Castellini, tra i primi confermati figurano Silver, il creatore del popolarissimo Lupo Alberto, che ha da poco festeggiato 50 anni di vita, Carlo Lucarelli, re del noir italiano, ma anche Lorenzo Pastrovicchio (Q-Galaxy, PK, DoubleDuck) e Giada Perissinotto (Paperino Paperotto e Pikappa), Luca Salvagno, Stefano Fantelli, Fabiana Fiengo, Antonio Lapone, Francesca Mengozzi e Giovanni Marcora. In più, assoluta novità di quest’anno,  la nascita di Onda sonora, un nuovo premio di doppiaggio nel mondo dei videogiochi.

In arrivo al Lingotto Fiere, Torino Comics accoglierà nella sua sede tradizionale tutti gli appassionati del fumetto dal 12 al 14 aprile.

Articoli correlati