Museo Egizio, il direttore Christian Greco nominato “torinese dell’anno”

Dopo le polemiche con la maggioranza, Christian Greco è stato premiato dalla Camera di Commercio di Torino

La Lega ne aveva chiesto le dimissioni. Eppure Christian Greco, direttore del Museo Egizio di Torino, è stato nominato Torinese dell’Anno 2023 dalla Camera di Commercio del comune piemontese. Il premio viene attribuito in un momento delicato per il direttore, che solo a settembre ha subito i ripetuti attacchi da parte di Lega e Fratelli d’Italia per una polemica, ora riesumata, risalente al 2018. Scatenata dall’introduzione di biglietti ridotti per i visitatori che parlassero arabo, la questione ha avuto al centro anche uno scontro aperto con l’attuale presidente Giorgia Meloni, che ha dichiarato discriminatoria l’iniziativa. Posizione ripresa quest’anno dal vicesegretario della Lega Andrea Crippa.

Nonostante i recenti scontri, la giuria della Camera di Commercio del Comune ha ritenuto l’esperienza e la capacità di Christian Greco degne di una premiazione. In particolare, «per l’altissimo contributo alla crescita e allo sviluppo del Museo Egizio e, come risultato, al posizionamento turistico e culturale della nostra città, grazie all’indiscutibile competenza ed esperienza in ambito classico, abbinata a capacità manageriali e imprenditoriali indispensabili per il raggiungimento di risultati concreti e misurabili, portati avanti senza tralasciare le missioni proprie delle realtà museali: la cura scrupolosa del patrimonio, l’attività continua di ricerca su scala internazionale e la passione per la divulgazione e la formazione, anche attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie».

Christian Greco, direttore del Museo Egizio – secondo solo al quello de Il Cairo – dal 2014, vanta una formazione e un’esperienza di prim’ordine. In seguito agli studi in Olanda, prima di approdare a Torino ha curato progetti espositivi in vari paesi, dal Giappone alla Spagna. Durante la sua carriera presso il Museo Egizio ha approntato collaborazioni con musei e istituzioni internazionali, oltre ad aver tenuto dei corsi universitari di museologia e di cultura materiale dell’antico Egitto in atenei sia italiani che internazionali. Ha inoltre preso parte alla direzione di missioni archeologiche, come quella italo-olandese a Saqqara.

La cerimonia di premiazione si terrà domenica 26 novembre 2023, occasione in cui la Camera di Commercio conferirà anche il 71esimo Premio della Fedeltà al Lavoro e per il Progresso Economico e si svolgerà la nona edizione dei Diplomati eccellenti tecnici e professionali. L’evento vedrà riconoscere a Greco i suoi meriti in un momento critico. E il direttore sarà così la seconda figura che al vertice del Museo Egizio potrà vantare questo premio, di cui è stata insignita nel 2015 anche Evelina Christillin, la presidente della Fondazione.

Articoli correlati