Caro Campo. Il Diario di lavoro di Alberonero, vincitore dell’Italian Council

Il 15 luglio a Parco Arte Sella il book launch del progetto vincitore dell’XI edizione di Italian Council: la biografia di un campo di pioppi destinati a essere abbattuti

Luca Boffi, ovvero Alberonero è un artista, ma è anche un contadino. Studia la percezione visiva, le trasformazioni del paesaggio, i processi di transizione e reciprocità tra gli esseri viventi, tra il naturale e l’artificiale. Interpreta il circostante per restituirlo a partire dalla postura e dal gesto della propria pratica. Il progetto editoriale Caro Campo. Diario di lavoro, vincitore dell’Italian Council (XI edizione) il cui lancio sarà il 15 luglio a Parco Arte Sella, nasce dall’esperienza umana, artistica e ambientale vissuta dall’artista da dicembre 2019 ad aprile 2021 a Campogalliano (MO) in simbiosi con un campo di duecentonovanta pioppi sino al loro taglio.  

Immerso quotidianamente in questo spazio circoscritto, Alberonero ne ha accompagnato i mutamenti naturali trasformando porzioni di campo attraverso venti opere temporanee. Per ascoltare il “tempo del pioppeto”, le opere sono state abbandonate alla naturale trasformazione del luogo: a contatto con lo spazio-tempo biologico del campo sono diventate “altro”, mutando in simbiosi con esso. Oltre alle opere Alberonero ha realizzato, in collaborazione con diversi autori, fotografie, registrazioni audio e video, ha collezionato oggetti e materiali naturali rinvenuti in loco. 

“A voi che scrivo, voi siete gli altri.
Voi siete gli autori a cui mi affido per ricostruire gli spazi nei quali ci perdiamo. Vi ascolto.”

(dalla mail di campo campo campo, 10/05/2021)

Il book launch prevede una conversazione moderata da Piergiorgio Caserini tra Alberonero, autore del volume, Carlos Casas, regista e artista visivo, Edoardo Tresoldi, artista, e Giacomo Bianchi, presidente di Arte Sella, figure con cui l’artista intende costruire nuovi sguardi per il progetto “Campo”. Durante l’incontro sarà proiettato il film Ragazzi saltellano non qui non ora tra cadaveri di pioppi nel campo immaginario della regista Antonietta Elia e di Luca Boffi. Alla presentazione seguirà una passeggiata nell’area espositiva di Arte Sella in cui Alberonero leggerà alcuni estratti di “Caro Campo” e darà vita a un suggestivo percorso di rimandi tra le opere qui presenti e le sue riflessioni sul rapporto uomo-natura connesse all’esperienza del progetto Campo.

Con Caro Campo. Diario di lavoro, Alberonero traccia la memoria del campo attraverso un intenso lavoro di auto-reportage mediato dai lenti processi di costruzione delle opere. Il workbook – che evoca le proporzioni portatili dei “quaderni di campo”, i libri resistenti in grado di listare le “trans-azioni”, i movimenti da tracciare sia come esperienza “poetica” che come diario di lavoro – unisce la scrittura diretta e poetica di Alberonero e la documentazione dell’occupazione della piantagione: insieme restituiscono la biografia di un campo di pioppi destinati ad essere abbattuti. 

“Il pioppeto sta parlando, i rami si agitano. Il nostro tempo deve incontrare il tempo della natura.”

(Dalla mail di campo campo campo del 20/05/2021)

La programmazione di “Caro Campo” prevede ulteriori momenti di incontro, in collaborazione con gli altri partner culturali del progetto, che alterneranno presentazioni, workshop, talk e proiezioni. Tra questi il centro internazionale di ricerca di design e architettura Domaine de Boisbuchet a Lessac in Francia a settembre; il centro culturale Taller Chullima a L’Avana a Cuba, il Centro de Investigación Arte y Entorno dell’Università di Valencia in Spagna e L’Università di Balamand in Libano a novembre; l’associazione culturale Anda&Fala nelle Isole Azzorre, Portogallo, a dicembre.  

Caro Campo. Diario di lavoro è la nuova occasione di comunicazione del progetto artistico Campo dopo Campo Libero (installazione realizzata presso Consorzio Creativo per Festivalfilosofia a Modena nel 2021), Tornare alle cose (performance realizzata in occasione della presentazione del libro “Riabitare il mondo”, a cura di Giovanni Caudo e Martina Pietropaoli presso La Galleria Nazionale di Roma nel 2021) e Campo Terra (installazione e performance nata in dialogo con il critico Claudio Musso per ART CITY a Bologna nel 2022).

Alberonero, CARO CAMPO. DIARIO DI LAVORO
book launch: 15 luglio 2023 – ore 16.00
Arte Sella – The Contemporary Mountain
ingresso libero fino a esaurimento posti
www.campocampocampo.it

Articoli correlati