Aprono le porte della seconda edizione di Roma Arte in Nuvola

La fiera si arricchisce quest'anno di un ricco programma di progetti speciali, performance, talk e premi alle gallerie

Si è aperta questa mattina la seconda edizione di Roma Arte in Nuvola con la conferenza stampa che ha visto i saluti d’apertura di Alessandro Nicosia, ideatore e organizzatore della fiera, Angela Maria Cossellu, AD di Eur S.p.A., Yaroslav Melnyk, Ambasciatore d’Ucraina nella Repubblica Italiana, Miguel Gotor, Assessore alla Cultura del Comune di Roma, Paolo Orneli, Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Lazio e Vittorio Sgarbi, nuovo Sottosegretario al Ministero della Cultura.

La seconda edizione della fiera romana, sotto la direzione artistica di Adriana Polveroni, si arricchisce quest’anno di un ricco programma di progetti speciali, performance, talk e premi alle gallerie.
Se la prima edizione si era chiusa con oltre 30.000 visitatori e con grande apprezzamento di pubblico, il nuovo appuntamento fieristico romano torna con più forza, nel segno di una proposta espositiva integrata di qualità sempre crescente, consolidando il proprio ruolo di punto di riferimento del collezionismo italiano del Centro e del Sud Italia, colmando anche una mancanza decennale di simili iniziative nella Capitale. Sono oltre 140, le gallerie italiane e internazionali che espongono all’interno della cornice della Nuvola di Fuksas
Un’offerta artistica poliedrica in grado di dar voce a tutte le discipline – dalla pittura alle installazioni, dalla scultura alle performance, dalla video arte alla digital art fino alla street art – e di intercettare la migliore proposta espositiva dell’intero panorama nazionale. Gli oltre 14.000 metri quadri della Nuvola dividono l’arte moderna al General Floor (piano terra), mentre il contemporaneo al Forum (primo livello), creando un dialogo tra le diverse espressioni artistiche. 
«Tra gli obiettivi raggiunti, c’è sicuramente quello di recuperare una forte credibilità circa lo straordinario potenziale di Roma, consentendo di avere la fortissima certezza che l’intrapresa si solidificherà e crescerà nei prossimi anni, divenendo il contenitore nazionale e internazionale che mancava da anni alla Capitale», ha spiegato Nicosia nelle battute d’apertura. «Una grande festa dell’Arte, una formula per tutti, per chi ama l’arte e vuole portare a casa un’opera ma anche per chi preferisce solo godere di un’esperienza immersiva».

Oltre all’alto livello qualitativo delle gallerie espositrici, punto di forza del progetto fieristico è il ricco programma di progetti speciali, performance e talk volto a intercettare non solo specialisti e addetti ai lavori, ma anche un pubblico più ampio di giovani e appassionati.
Tra le novità di quest’anno, sicuramente spicca Performing Nuvola, programma di performance che vede protagoniste quattro artiste italiane, con delle performance pensate appositamente per la Nuvola: Elena Bellantoni, Romina De Novellis, Loredana Longo e Marcella Vanzo.
Tra le esposizioni organizzate negli spazi della fiera, spicca sicuramente I grandi capolavori dell’Eur. Una apparizione di valori, mostra dedicata alle opere d’arte di proprietà di Eur S.p.A., per la prima volta riunite al di fuori del loro abituale ambiente. Contestualmente, viene presentata la mostra dedicata a Piero Dorazio, tra i massimi esponenti dell’astrattismo europeo, con un percorso espositivo di oltre trenta opere, organizzato con la collaborazione di Tornabuoni Arte. 

A sottolineare la vocazione internazionale della manifestazione, l’edizione di quest’anno ha scelto di ospitare l’Ucraina come Paese straniero «con la volontà di esprimere una posizione chiara a favore dei valori di scambio, inclusione e convivenza pacifica tra i popoli». 
In questa cornice, viene presentato il progetto SI VIS PACEM, a cura diYevhen Bereznitsky, Direttore della Bereznitsky Art Foundation, dedicato all’arte ucraina della seconda metà del XX secolo, a quella contemporanea dell’Ucraina indipendente, insieme alle opere create come diretta reazione all’aggressione militare russa. Tra gli artisti esposti: Vasyl Yarych, Yuri Smirnov, Viktor KravtsovViktor Sydorenko, Yuri Sivirin e Vladislav Mamsikov

Torna anche il programma dei Talk, a cura di Adriana Polveroni, ospitato al piano N3 della Nuvola dove si confronteranno artisti, curatori, collezionisti e direttori di museo, italiani e internazionali.
Infine, a dimostrazione dell’alta attenzione che la fiera riserva nei confronti della cura e dell’originalità con cui le gallerie allestiscono i propri stand, verranno assegnati quattro premi speciali: The Best, Rock, YoungAbsolute Modern.
Anche Inside Art sarà presente con il suo stand, nella sezione Editoria, dedicata ai magazine di settore. Passate a trovarci!

Roma Arte in Nuvola
17 – 20 novembre
Nuvola di Fuksas – Viale Asia, 40 /44, Roma
tutte le info: romaarteinnuvola.eu

Articoli correlati