A Monopoli arriva la II edizione di Panorama, la mostra diffusa promossa da ITALICS

Dopo la tappa di Procida, dal 1 al 4 settembre Panorama sbarca in Puglia con una serie di eventi a cura di Vincenzo de Bellis

ITALICS,il primo consorzio in Italia che riunisce oltre sessanta tra le più autorevoli gallerie d’arte antica, moderna e contemporanea attive su tutta la Penisola, ha scelto quest’anno Monopoli (Bari) per la seconda edizione della mostra diffusa Panorama a cura di Vincenzo de Bellis, direttore associato e curatore per le arti visive del Walker Art Center di Minneapolis, recentemente nominato direttore delle fiere e delle piattaforme espositive di Art Basel.

Panorama è il racconto che ITALICS dedica con cadenza periodica ad alcune tra le località più straordinarie del paesaggio italiano. Dopo la prima edizione presentata lo scorso anno nella meravigliosa isola di Procida, da giovedì 1 a domenica 4 settembre 2022 ITALICS propone un nuovo itinerario in uno dei luoghi più affascinanti della costa adriatica.

L’antico borgo marinaro di Monopoli, situato nel cuore del litorale pugliese lungo la “Costa dei Trulli” custodisce nel suo abitato, tra le mura che lo circondano e nel territorio circostante punteggiato di masserie, ulivi centenari, castelli e abbazie, una stratificazione secolare di storia della civiltà umana.

Il percorso in mostra abbraccia l’antico centro storico della cittadina adriatica e si dispiega lungo una costellazione di venti spazi espositivi, tra palazzi, chiese, piazze, edicole votive nascoste nei vicoletti e chiassi, in cui sono ospitate 70 opere dal Quattrocento a oggi che includono 7 lavori performativi, realizzate da 60 artisti internazionali appartenenti a epoche, generazioni e nazionalità differenti.

Stanley Whitney, “Howl”, 2022, olio su lino, 152,4 x 152, 4 cm, foto: Robert McKeever. Courtesy l’artista e Gagosian

Come per la precedente edizione che festeggiava la carriera di Daniel Buren e il suo profondo legame con l’isola di Procida, anche quest’anno, in occasione di “Panorama Monopoli”, ITALICS celebra un’autrice fondamentale per il territorio con il conferimento dell’Italics d’Oro alla memoria della straordinaria esperienza artistica e di vita della fotografa Lisetta Carmi (Genova, 1924 – Cisternino (BA), 2022).

L’opera di Lisetta Carmi sarà protagonista di un progetto speciale sviluppato in collaborazione con il festival internazionale di fotografia e arte PhEST – See Beyond the Sea che prevede una mostra di scatti inediti realizzati nel 1960 tra Puglia e Basilicata, che resterà aperta al pubblico per tutta la durata del festival, dal 9 settembre al 1 novembre 2022.

Il progetto “Panorama Monopoli” si sviluppa come un grande racconto corale ispirato al concetto greco di xenia, a cui contribuisce ciascuna delle opere selezionate offrendo molteplici letture su tematiche universali che, dal Quattrocento a oggi, hanno mosso la creatività degli artisti di epoche diverse e interessato le riflessioni umane lungo circa sette secoli.

Massimo Vitali, Masso delle Fanciulle Swimmer, 2017, Courtesy Mazzoleni, London – Torino

Spiega il curatore Vincenzo de Bellis: «Se trasliamo questi concetti a oggi, notiamo quanto sia cambiato il rapporto con l’altro. Ripudiamo lo straniero, senza renderci conto che nella società contemporanea siamo tutti stranieri gli uni agli altri. La nostra epoca ha snaturato completamente il significato di vicinanza e lontananza, ha trasformato la distanza in un motivo di paura e di esclusione, oppure l’ha ridotta a zero in una prossimità che è solo virtuale, vissuta e mediata da uno schermo. Così le notizie ci toccano ma non ci riguardano, non le sentiamo vivide, eppure sono vicine, perché tutto oggi è vicino.

In un 2022 sconvolto da una pandemia mondiale e da una guerra, quella in Ucraina, che ci ricorda le tante altre guerre in corso, ora solo più silenti per lo scoppio dell’ennesima; in un anno in cui non si sono arrestate le migrazioni di massa tra i vari confini del mondo e che per la nostra posizione, affacciati sul Mediterraneo, vediamo provenire soprattutto da Oriente, dal Medioriente e dal Nord Africa, “Panorama Monopoli” non può e non vuole essere una mostra politica nel senso più immediato del termine. Molti degli artisti in mostra non parlano delle cronache attuali, e non potrebbe essere diversamente da così, raccogliendo opere che spaziano dal Quattrocento ad oggi. La selezione pone l’accento su temi universali che aprono a una ampia varietà di letture, a volte anche inaspettate, specie laddove opere e artisti di epoche e provenienze diverse sono posti in dialogo nel percorso espositivo.»

All’alba del primo settembre, per inaugurare l’evento, a Cala di Porta Vecchia, Massimo Vitali immortalerà il rito tradizionale del bagno all’alba in uso tra gli abitanti di alcuni comuni della Costa dei Trulli e della Valle d’Itria, considerato di buon auspicio. Tra le strade del centro storico si svolgerà la seconda edizione della mostra diffusa (in allegato una delle opere esposte di Massimo Vitali), che proporrà un programma di iniziative speciali per arricchire la visita con appuntamenti aperti al pubblico, happening e iniziative collaterali.

Per tutte le info: www.italics.art

Articoli correlati