L’arte contemporanea nel cuore delle Dolomiti con la Biennale Gherdëina

Fino al 25 settembre 2022, si svolge Persones Persons, l'ottava edizione della rassegna a cura di Lucia Pietroiusti e Filipa Ramos

Nella cornice unica del Patrimonio Mondiale Unesco delle Dolomiti, a Urtijëi/Ortisei e nel paesaggio circostante della Gherdëina/Val Gardena, fino al 25 settembre 2022, si svolge Persones Persons, l’ottava edizione della Biennale Gherdëina a cura di Lucia Pietroiusti e Filipa Ramos.

Dedicata in gran parte alla commissione e all’esposizione di nuove opere d’arte, Biennale Gherdëina presenta una serie di nuove installazioni, sculture, brani sonori, performance, opere tessili ed
esperienze partecipative accanto a opere esistenti e storiche, in dialogo con il paesaggio unico della Val Gardena e delle Dolomiti.

Alex Cecchetti, SENTIERO, 2022, project supported by the Italian Council (10th edition, 2022) by the Directorate General for Contemporary Creativity of the Italian
Ministry of Culture, installation view at Santa Caterina for Persones Persons, Biennale Gherdëina ∞, 2022, courtesy Biennale Gherdëina, photo Luca Meneghel

Per tutta l’estate Biennale Gherdëina ∞ accompagna il pubblico con eventi collaterali e un ricco public program dedicato a grandi e piccini: conversazioni, workshop con artiste e artisti, incontri e talk, passeggiate nei boschi alla scoperta della storia delle Dolomiti. 

Persones Persons si muove lungo due linee. – Spiegano le curatrici Lucia Pietroiusti e Filipa RamosLa prima prende in considerazione le forme di personalità, giuridiche e non, della natura e del paesaggio, chiedendosi in che modo le espressioni artistiche possano contribuire al riconoscimento dei diritti della Terra e alla riduzione delle barriere. L’altra si occupa delle memorie antiche e future dei percorsi delle persone, degli animali, delle piante e dei materiali attraverso sistemi di migrazione, spostamento stagionale e transumanza nella regione e nei suoi paesaggi. A come si formano e si costituiscono reciprocamente in un processo continuo di influenza e sintonia.”

Le artiste e gli artisti selezionati per l’ottava edizione della Biennale Gherdëina sono: Etel Adnan, Chiara Camoni, Alex Cecchetti, Gabriele Chaile, Revital Cohen e Tuur Van Balen, Jimmie Durham, Simone Fattal, Barbara Gamper, Kyriaki Goni, Judith Hopf, Ignota, Karrabing Film Collective, Britta Marakatt-Labba, Lina Lapelytė, Eduardo Navarro, Angelo Plessas, Elizabeth A.  Povinelli, Tabita Rezaire, Sergio Rojas, Giles Round, Thaddäus Salcher, Martina Steckholzer, Hylozoic/Desires (Himali Singh Soin e David Soin Tappeser), Ana Vaz e Nuno da Luz, Bruno Walpoth.

Articoli correlati