Batman, le origini, un nuovo volume illustrato racconta gli inizi della storia dell’uomo pipistrello

Sull'onda del successo dell'ultima pellicola cinematografica, viene pubblicato un nuovo racconto che esplora la giovinezza di Batman

«A volte è necessario decidere tra una cosa a cui si è abituati e un’altra che ci piacerebbe conoscere», scrive Paulo Coelho. Una frase, questa, che ben si adatta al piacere di scoprire un volume, dedicato a Batman, lontano anni luce dai racconti del passato che hanno esaltato le gesta dell’uomo pipistrello nato dalla fantasia di Bob Kane e Bill Finger (e sul quale hanno scritto autori del calibro di Alan Moore e Frank Miller, solo per citare due giganti). Oggi una delle icone più rilevanti del fumetto supereroico può essere letta attraverso chiavi nuove (lo stesso film The Batman, di recente uscita, ha sparigliato le carte in questo senso, grazie al grande lavoro fatto dal regista Matt Reeves e dal protagonista Robert Pattinson). 

E proprio in occasione dell’uscita della pellicola, la casa editrice Il castoro prosegue nella pubblicazione della collana DC, in questo caso con la scoperta delle origini del “nostro”. A ripercorrere quanto già fatto con Harley Quinn, Gotham arrivo – di cui abbiamo già scritto – adesso è la volta di Batman, Nightwalker basato sul romanzo di Marie Lu (adattamento di Stuart Moore, scrittore e editor di narrativa e di fumetti, e illustrato da Chris Wildgoose, cofondatore della casa editrice di fumetti indipendente Improper books). 

La stessa scrittrice cinese naturalizzata statunitense, autrice bestseller del New York Times dei romanzi La battaglia dei pugnali, Legend e Warcross – che ha cominciato la sua carriera come artista nell’industria dei videogame – presenta una storia dai toni dark, contraddistinta dalle raffinate e dinamiche illustrazioni bicromatiche del fumettista e bozzettista britannico noto per il suo lavoro su Batgirl: Rebirth e Gotham Academy, sempre targati DC. 

Il racconto prende spunto da una serie di quesiti: chi era Batman prima di indossare il mantello e la maschera? Prima di guidare la batmobile? E ancora, prima di avere nelle sue mani il destino dell’oscura Gotham city? Proprio qui una nuova banda di criminali senza scrupoli – conosciuta come i Nightwalker – sta terrorizzando la metropoli, prendendo di mira le famiglie benestanti. 

Il miliardario diciottenne Bruce Wayne è il prossimo sulla loro lista. Nel momento in cui il giovane incontra Madeleine Wallame, tanto affascinante quanto pericolosa, al manicomio Arkham (nel quale sono detenuti i criminali più fuori di testa e pericolosi), comprende che la giovane è strettamente collegata agli omicidi compiuti in città. L’interrogativo, a questo punto, è duplice: sarà in grado di convincerla a rivelare i suoi segreti o al contrario cadrà nella sua trappola, fornendole le informazioni di cui necessita per mettere in ginocchio Gotham? “Batman, Nightwalker” (Il castoro, 208 pagine, 18 euro) è un graphic novel su un giovane Bruce Wayne, sulla sua crescita e – non ultimo – sulla sua ingenuità e sfrontatezza. 

Si badi bene: in questo romanzo a fumetti assai scorrevole, tradotto da Giovanna Falletti, il lettore non troverà quello che sarà uno dei supereroi più conosciuti e apprezzati di sempre (è impossibile, oggi, contare i fumetti, film, videogiochi e gadget dedicati a Batman), ma permane già quel senso di giustizia nonché di intelligenza, che faranno la fortuna dell’uomo pipistrello. 

Info: www.editriceilcastoro.it