Ri-creazioni, la nuova personale di Mario Cresci ospitata da Camera

Torino

Ri-creazioni è il titolo della prossima mostra nel centro italiano per la fotografia Camera di Torino. Appuntamento dal 15 settembre al 16 ottobre quando a firmare la personale è uno dei più importanti fotografi italiani, Mario Cresci. Il progetto ha visto lavorare l’autore nell’archivio fotografico dell’Eni che custodisce migliaia di materiali, tra stampe in bianco e nero e a colori, diapositive e negativi. Le fotografie dell’Archivio Eni, scattate con intento scientifico e documentaristico, diventano opere d’arte grazie all’intervento del fotografo ligure, creando un cortocircuito tra le intenzioni degli autori originali e il lavoro di Cresci. Fra le sale viene inscenata quindi una doppia visione che porta il visitatore a riflettere su concetti quali l’energia e la fisica. Cresci non è nuovo a questi lavori e fra le su recenti mostre non possiamo non ricordare la sua personale al Maga di Gallarate, quando gli è stato commissionato un reportage sulla città poi esposto nel museo. Intervistato su queste pagine per l’occasione aveva detto: « Ho sempre lavorato suoi luoghi, cercando di capire dove mi trovavo. Nel tempo ho accumulato esperienze di questo tipo: dato un soggetto, le idee nascono in base alla frequentazione dello stesso. Non ho quasi mai fotografato a priori». Info: http://camera.to

Articoli correlati