Ultimora

Nel policlinico della città, le riproduzioni di Monet fra le pareti del padiglione quattro

Il padiglione quattro, ostetricia e ginecologia, del policlinico sant’Orsola di Bologna ha deciso di ripitturare le pareti dei corridoi. Non sono stati scelti dei semplici colori ma si è provveduto a riprodurre le opere di Monet sui muri dell’ospedale. Il progetto curato da Manuela Mozzanti ha portato le opere del maestro impressionista per «dilatare lo spazio – dice Mozzanti – e trasformarlo in una esperienza di luce e colore, dove anche le ombre sono colorate e il nero non esiste». Non poteva essere scelto che il pittore francese per trasformare le pareti dell’ospedale in un ambiente più accogliente dove si ha la sensazione di trovarsi, così come piaceva agli impressionisti, en plein air. Info: www.aosp.bo.it

Commenti