Ultimora

Grandi mostre, arriva Modigliani alla Gam

Sono quasi 90 le opere che la Gam di Torino si prepara a ospitare, dal 14 marzo al 12 luglio, per la mostra dedicata a Modigliani. Jean-Michel Bouhours è il curatore dell’esposizione che raccoglie lavori provenienti da collezioni private e dal centro Pompidou. Modigliani e la bohéme di Parigi è il titolo della mostra che si prefigge lo scopo di raccontare la stagione artitica del pittore italiano nella capitale francese. Intorno alla figura centrale del maledetto si presenta la straordinaria atmosfera culturale creata dalla École de Paris, la corrente che ebbe protagonisti alcuni artisti attivi nel primo dopoguerra, spesso esuli ebrei perseguitati nel loro paese di origine, che si raccolsero intorno a Montmartre e Montparnasse uniti dal desiderio di vivere in pieno il clima artistico e culturale di Parigi, creando una completa simbiosi tra vita e arte e distinguendosi per uno stile personalissimo e una vita dissoluta e priva di regole. Modigliani si mostra come il principale testimone della realtà cosmopolita della bohème parigina, che ha segnato la sua indipendenza dai movimenti ufficiali delle avanguardie artistiche. Un particolare momento storico in cui, alla creazione dei capolavori, si affianca un’esistenza fatta di alcool e miseria che, uniti alla morte prematura, hanno contribuito ad avvolgere il personaggio in un’aura di leggenda. Info: www.gamtorino.it

Commenti