Luca Zevi è il nuovo presidente di Tevereterno

Roma

L’associazione Tevereterno, una delle realtà più impegnate nella valorizzazione del patrimonio culturale, artistico, simbolico e storico rappresentato dal fiume Tevere di Roma, ha cambiato presidente. Kristin Jones, l’artista statunitense che nell’ultimo anno ha guidato la onlus, ha passato il testimone al professore e architetto Luca Zevi. La decisione è stata formalizzata dal direttivo dell’associazione alla fine di settembre. A Zevi ora spetta portare avanti il grande progetto di cui l’associazione si è fatta promotrice: la realizzazione dell’opera di William Kentridge Triumph and Laments sugli argini del fiume che divide la città eterna. L’opera dell’artista sudafricano è stata presentata nel mese di luglio al Maxxi con una performance di musica e immagini messa a punto da Kentridge e da Philip Miller, per rendere tangibile al pubblico un progetto site specific molto ambizioso: disegnare su un chilometro di argine del fiume, nel cuore del centro storico, figure rappresentative dei momenti più gloriosi e di quelli drammatici della storia di Roma. Figure alte circa quattro metri, che forniscano uno spaccato di una memoria profonda e controversa dell’intera città. Memoria popolata da testimoni della tradizione imperiale, da simboli della cristianità e del Medioevo, da illustri letterati, da grandi attori, ma anche da ricordi tragici, come la deportazione nazista o il buio del terrorismo degli anni Settanta. Il progetto, al momento, si è arenato per via di alcune lungaggini amministrative. Ma Tevereterno ha promesso di seguire la questione fino all’autorizzazione per la realizzazione dell’opera. Per saperne di più clicca qui.

Articoli correlati