Ultimora

Taschen stampa un volume che raccoglie numeri della rivista Arts and architecture

Ci sono riviste che entrano di diritto nella storia dell’arte, una di queste è sicuramente Arts and architecture. Fondata nel 1920 ha accolto contributi dei grandi dell’architettura dell’epoca come, e giusto per citarne alcuno, Walter Gropius, Charles e Ray Eames e Lloyd Wright. È l’editore Taschen che si è deciso a ristampare le copertine della rivista con alcuni dei suoi migliori contributi, ristringendo la ricerca però agli anni d’oro del periodico: quelli del dopo guerra. A curare il volume, stampato solo in 500 copie, ci ha pensato David F. Travers l’ultimo editore del magazine statunitense che ha chiuso battenti nel 1967. A quel periodo risalgono progetti per la costruzione di nuove case a basso costo economico e fra gli autori compaiono Frank O. Gehry e Richard Meier.

Commenti