Ultimora

Al Maxxi Rendez-vous, il festival tra cinema e fotografia

Il festival Rendez-vous dedicato al nuovo cinema francese giunto alla sua quarta edizione coinvolge per il secondo anno il Maxxi con una rassegna a cura di Bruno Di Marino dal titolo La posa e il movimento. Visioni tra cinema e fotografia in Francia e in Italia. Domani e domenica a partire dalle 15.30 (Maxxi Base, ingresso libero fino a esaurimento posti) la rassegna presenta al pubblico del museo una riflessione sulle molteplici relazioni tra la fotografia e l’immagine in movimento di film e video, attraverso l’opera di artisti francesi e italiani. Sembrerebbe quasi scontato parlare di cinema e fotografia, dal momento che qualsiasi film non è altro che il risultato di 24 immagini fotografiche che, proiettate ogni secondo, danno l’impressione del movimento. L’idea da cui parte questa piccola retrospettiva è quella di riflettere su questa relazione prendendo ad esempio due paesi, l’Italia e soprattutto la Francia, in cui la pratica artistica e il dibattito teorico sono stati molto intensi.
Una due giorni di film, cortometraggi, documentari, basati sull’utilizzazione della fotografia come elemento strutturale, che mostrano anche opere realizzate da celebri fotografi come Henri-Cartier Bresson, Raymond Depardon, William Klein, altre da autori che hanno sempre alternato la fotografia al cinema come Agnes Varda, Paolo Gioli, altre da nuovi artisti, come Luca Manes e Antonello Matarazzo che, grazie alle integrazioni delle nuove tecniche digitali, scardinano le coordinate spazio temporali, ridisegnando un rapporto inedito con lo spettatore.

Info: http://www.fondazionemaxxi.it/

Commenti