Ultimora

Gillo Dorfles si regala una mostra

Per festeggiare i suoi prossimi 104 anni Gillo Dorfles ha deciso di regalarsi una mostra. Una sua personale che si terrà dal 15 gennaio al 22 febbraioalla fondazione Marconi di Milano. La rassegna milanese è dedicata alle opere degli ultimi trent’anni nei quali Dorfles ha ripreso ad dipingere con intensità, dopo un rallentamento avvenuto nei due decenni precedenti. Sono esposti dipinti acrilici su tela, tecniche miste su cartoncino, alcune ceramiche ed una scultura di grandi dimensioni, realizzata con smalti policromi. A dipingere Dorfles ha iniziato nel 1934 e nell’immediato dopoguerra è stato fra i fondatori del movimento Arte concreta, insieme a Bruno Munari, Atanasio Soldati e Gianni Monnet. Il Mac ha avuto un ruolo importante nella storia dell’astrattismo italiano. Con il movimento Dorfles ha partecipato ad esposizioni, proseguendo poi con personali in gallerie pubbliche e private italiane e straniere. Si è sempre distinto per espressioni di un astrattismo onirico e vagamente surreale, slegato da qualsiasi schematismo geometrico. Lui stesso ha affermato che la sua pittura «nasce dalla necessità di manifestare le espressioni consce e inconsce che gli affollano la mente». Un’introspezione alla quale non è estranea la sua originaria specializzazione in psichiatria.

 

 

 

 

Commenti