Light, flow, threshold

Genova

Viene inaugurata venerdì 11 gennaio alle ore 18 in sala Dogana a Palazzo ducale, la mostra di Mauro Panichella, Light, flow, threshold, che sarà visitabile fino al 27 gennaio. La mostra è un progetto nel quale Mauro Panichella riflette sul suo processo creativo. Lo scanner, la fotografia, il video vengono proposti nei loro elementi primari – la luce e la trasparenza – attraverso i quali l’artista dà vita a lavori che attingono ad una meta-realtà. A cura di Alessandra Gagliano Candela e Grazia Previati l’esposizione propone un’esperienza extra-ordinaria nella quale il medium è sostanza stessa della ricerca e la tecnica riafferma la propria sovrastrutturalità. Le luci al neon all’ingresso introducono il visitatore in un percorso che lo conduce a una diversa percezione del mondo e delle cose. Gli esseri marini nascono sulla soglia labile e contemporanea tra reale e virtuale. Fisicamente collocati sulla superficie trasparente dello scanner, vengono riprodotti fino a ottenere il risultato voluto. L’intervento successivo con il fotoritocco modifica la qualità cromatica delle immagini, raggiungendo effetti pittorici. Light, flow, threshold è il primo appuntamento 2013 di sala Dogana, lo spazio dedicato alla creatività giovane, alla sperimentazione e alla circolazione di idee che nel 2012 ha ospitato 18 eventi, 181 tra artisti e curatori e 10.721 visitatori.