Mercato, scoperto falso di Vasilij Kandinskij

Otto uomini sono stati denunciati dai carabinieri del Nucleo tutela patrimonio culturale della Lombardia con l’accusa di contraffazione per aver tentato di vendere al prezzo di 3 milioni di euro, un quadro spacciandolo per un’opera originale inedita di Vasilij Kandinskij. Secondo quanto ricostruito dai militari, il quadro è partito da Israele nel 2008 e non è escluso che sia stato realizzato proprio nello stato mediorientale. Subito dopo è approdato in Russia dove è stato esposto in un importante museo di Mosca. Dopo l’esposizione il quadro ha raccolto credibilità nella comunità di appassionati d’arte ed è stato trasferito in Germania. Qui viene conservato da un gallerista e poi nei mesi scorsi viene trasferito a Milano. Attraverso alcuni intermediari di opere d’arte viene proposto a un imprenditore milanese. Quest’ultimo considerata l’importante somma richiesta e l’incertezza che il quadro fosse vero, ha avvertito i carabinieri che hanno sequestrato l’opera. Denunciate sono tre italiani, tre israeliani e due tedeschi.