Nantes, rispunta un manoscritto di Leonardo

Un frammento di un manoscritto attribuito a Leonardo da Vinci (1452-1519) è tornato alla luce nell’archivio della Biblioteca municipale ”Jacques-Demy” di Nantes, in Francia. Si tratta di un foglietto di carta di 10 centimetri per 20 con alcune frasi scritte secondo la caratteristica ortografia dell’autore della Gioconda, ovvero bisogna leggere le frasi con l’ausilio di uno specchio per vederle correttamente da destra verso sinistra. Il manoscritto è stato scoperto nella collezione del pittore francese Pierre-Antoine Labouchere donata nel 1872 alla città di Nantes, di cui era originario. Autentificato alla fine del XIX secolo, il documento era citato in un libro di Serge Bramly, biografo di Leonardo da Vinci, ma da allora era stato dimenticato.