Confessioni di una mente criminale al Belli di Roma

Dopo il successo delle repliche dello scorso anno, riprende al teatro Belli di Roma, fino al 31 ottobre, lo spettacolo Confessioni di una mente criminale, viaggio nella periferia romana degli anni ’70 sulle tracce di un criminale piccolo piccolo. Tratto da una storia vera, già trasformata in romanzo da Danilo Pennone e ora riadattata per il teatro da Alfredo Angelici per la regia di Marcello Cotugno, lo spettacolo racconta una tranche de vie di un delinquente di serie B, uno di quelli che, convinti di poter dominare la città, ne rimangono invece stritolati. Le musiche dal vivo di Marco Turriziani e una galleria di personaggi complementari che interpretano le diverse anime di questo microcosmo marginale accompagnano il protagonista in un monologo in bilico tra teatro civile e pop entertainment. Fino al 31 ottobre, teatro Belli, piazza di Sant’Apollonia 11, Roma. Info: www.confessionidiunamentecriminale.com.