Giornate del patrimonio, musei statali gratis

Tornano anche quest’anno le Giornate europee del patrimonio. Il 25 ed il 26 settembre si entrerà gratuitamente in tutti i siti statali della cultura italiani ed europei. Ben 49 paesi apriranno le porte delle loro bellezze artistiche architettoniche e paesaggistiche del continente. «Apriremo i siti della cultura a tutti gli italiani, alle famiglie a chi lavora, a chi non ha avuto l’opportunità di conoscere e apprezzare questo enorme patrimonio di cui l’Italia è ricchissima – spiega all’Adnkronos il direttore generale per la Valorizzazione del ministero dei Beni culturali, Mario Resca – sarà un modo per avvicinare la cultura in modo divertente con tantissimi eventi previsti nei nostri siti della cultura che sono i musei, i siti archeologici, le biblioteche di Stato, gli archivi di stato». «L’idea – continua Resca – è quella di gustare eventi che vanno dai concerti, agli appuntamenti enogastronomici, alle visite guidate, fino ai tour ambientalistici. Una cosa molto bella dove la cultura è alla portata del fruitore, delle persone normali, di quelli che tutti i giorni non si interessano di cultura ma che hanno la possibilità in questo week end che viene celebrato in tutta Europa di conoscere le meraviglie della nostra Italia».