Firenze, il Grande cubo di Michelangelo Pistoletto

Si chiama Grande cubo specchiante – luogo di riflessione e meditazione l’opera di Michelangelo Pistoletto che verrà ospitata a Palazzo Strozzi di Firenze dal primo ottobre al 23 gennaio. L’artista è stato invitato dal Centro di cultura contemporanea strozzina per realizzare un lavoro che rendesse omaggio alla straordinaria architettura rinascimentale fiorentina. L’istallazione, una struttura cubica ricoperta di lastre in acciaio all’esterno e di specchi all’interno, darà vita a un percorso nel quale il pubblico potrà vivere l’esperienza di un luogo senza limiti, che si estende all’infinito. Al centro dello spazio è collocato il Metrocubo di Infinito, storica opera dell’artista piemontese costituita da superfici esternamente opache ma specchianti verso l’interno, facendo giungere al culmine le possibilità di rifrazione.