Il patriarca Scola: «Il cinema lingua franca della realtà»

«Il cinema non può avere paletti o censure, verrebbe meno la sua missione: essere la lingua franca della realtà». L’ha detto il Patriarca di Venezia Angelo Scola, a margine della cerimonia di consegna del premio Robert Bresson al regista africano Mahamat-Saleh Haroun. L’importanza di una Mostra come quella di Venezia e di un’inziativa come il Bresson, realizzata dalla fondazione Ente dello spettacolo, si misura, ha sottolineato il cardinale, «dalla capacità di dare voce ai linguaggi e alle culture del mondo».