L'arte scuote i sensi

L’arte scuote i sensi. Ora lo conferma anche la scienza attraverso uno studio svolto dai ricercatori del Cnr a palazzo Medici di Firenze, nell’ambito della mostra Nello specchio della meraviglia di Luca Giordano, inaugurata lo scorso 29 luglio. Gli esperti hanno "misurato" le emozioi a oltre 200 persone di fronte ai capolavori dell’arte. Il lavoro si avvale di due tipi di indagine: quella qualitativa da un lato e alcune misure psico-fisiologiche dall’altro. I metodi qualitativi consistono nel raccogliere dati in forma di colloqui, parole, osservazioni, immagini visive e documenti. Nei soggetti che si sono concessi all’esperimento gli studiosi hanno registrato cambiamenti del battito cardiaco, della pressione arteriosa, delle frequenze respiratorie.