Sequestrate oltre 500 opere false acquistate in rete

Oltre cinquecento opere d’arte false di artisti moderni e contemporanei come Matisse, Magritte, Prampolini, Burri, Fontana, De Chirico, Guttuso, Sironi, Rotella, Migneco, Capogrossi, Gentilini e Boccioni, per un valore di circa sette milioni di euro, sono state sequestrate in tutta Italia dai Carabinieri della Sezione falsificazione e arte contemporanea del Reparto operativo tutela patrimonio culturale (Tpc) di Roma. Secondo quanto riferiscono i militari, le opere sono state trovate a casa di acquirenti che in buona fede, convinti di fare un buon investimento, avevano acquistato online dipinti, disegni, grafiche e cromolitografie Le indagini, nate dal controllo delle transazioni effettuate sui siti Internet più conosciuti e dal continuo confronto con gli archivi e gli storici dell’arte, hanno portato oltre al recupero di tutti i beni falsi posti in vendita dai singoli inserzionisti. anche alla denuncia a piede libero di 12 persone per falsificazione e commercializzazione di opere d’arte.