Vannicola e il Su(l)reale

È una piccola libreria al centro di Roma, a due passi da Castel Sant’Angelo e ad altrettanti da San Pietro. La sua ambizione è quella di essere un centro propulsore dell’arte contemporanea concentrando la propria attenzione sulla fotografia. Vende scatti unici, come alcuni di Tano D’Amico ed espone altrettanti scatti desiderosi di diventare dei piccoli miti. Attiva da diversi anni la libreria S.t. senzatitolo ha alternato grandi nomi ad altrettanti bluff artistici. Ma questo ci "sta pure". Ora, fermo restando il tono che la contraddistingue è cioè quello di mettere le sue piccole pareti a dispozioni di nuovi talenti che più che guardare all’obiettivo come a un "occhio della realtà" lo concepiscono molto spesso come manipolatore per creare arte, l’S.t. presenta la prima personale di Valentina Vannicola, Su (l) reale, giovane fotografa che riscrive in chiave contemporanea due celebri opere letterarie: La principessa sul pisello di Hans Christian Andersen e il Don Chisciotte di Cervantes. Attraverso una chiave anche ironica, la mostra mescola antico e contemporaneo con l’obiettivo di rivisitare, attualizzandoli di nuovo, celebri versi del nostro patrimonio letterario. Info: fino al 4 febbraio 2010; www.stsenzatitolo.it. (C. M.)