Ultimora

Ecco la stagione autunnale del Guido Reni District

Il 30 settembre riapre la stagione autunnale del Guido Reni District e lo fa in grande stile. Cinque le mostre in programma, tutte con punto in comune: il carattere edutainment. Si tratta infatti di esposizioni con una forte valenza educativa e scientifica, seppur indirizzate a un pubblico di giovani e famiglie. Si parte con Cosmos Discovery, un viaggio alla scoperta dei progetti originali della Nasa e delle altre agenzie spaziali internazionali. A presentare 350 corpi interi e organi plastinati c’è Real Bodies, prorogata per tutta la stagione, con le sue sconvolgenti  anatomie umane. Imparare facendo è la parola d’ordine di Scientopolis, l’unica tra queste che inaugurerà il 1 novembre. Si tratta di 50 laboratori interattivi concepiti da un comitato scientifico composto da oltre 20 scienziati. Dinosaur Invasion, invece, una mostra che ci riporta indietro all’era mesozoica, con incredibili riproduzioni in scala reale di oltre 300 dinosauri. Infine Brikmania raggruppa 120 lavori di  Lego, tra cui una copia del Titanic in mattoncini colorati della lunghezza di 7 metri. Sono queste le cinque mostre che compongono il cartellone autunnale del Guido Reni District, la location protagonista dell’ambizioso progetto di marketing degli usi temporanei realizzato da Urban Value, la divisione di Ninetynine, società di marketing, advertising ed eventi, che ha recuperato l’ex caserma che il gruppo Cassa depositi e prestiti ha scelto di mettere al servizio della comunità locale trasformandola, in attesa della sua valorizzazione finale, in un contenitore di eventi capace di generare valore culturale ed economico per la città di Roma.

«Le cinque mostre presentate oggi – ha dichiarato Simone Mazzarelli Ceo di Ninetynine nel corso della conferenza – sono un’ulteriore dimostrazione del successo ottenuto dal Guido Reni District, un progetto che, a circa 7 mesi dal lancio, ha coinvolto nei lavori 1.000 imprese, generato 283 posti di lavoro, promosso la nascita di 11 nuove realtà imprenditoriali, sviluppando un indotto complessivo per la città stimato in circa 37 milioni di euro. La riqualificazione dell’ex Caserma Guido Reni, attraverso usi temporanei, rappresenta tuttavia solo un punto di partenza. Puntiamo a stimolare, non solo a Roma ma in tutta Italia, la valorizzazione immobiliare e la rigenerazione urbana attraverso soluzioni capaci non solo di portare valore economico e culturale, ma anche di riattivare il tessuto sociale, combattere il degrado urbano e richiamare acquirenti finali, grazie al marketing degli usi temporanei». Cinque mostre imperdibili, un programma autunnale intenso che ha preso il via oggi con le migliori previsioni. Info: guidorenidistrict.com

Commenti