Cosimi
L'angolo critico di Simone Cosimi

Franceschini e il ghetto dei libri in tv

Arringare alla latitanza dei libri in tv, sostenendo che in Italia non si legga perché Nonno Libero dovrebbe sfogliare più volumi, dà l’immagine completa del modo in cui la politica inquadra la cultura. C’è poco da fare. Perfino per un politico-scrittore come il neoministro Dario Franceschini, che d’altronde ha in canna anche un bell’adeguamento Siae
zuccari_ok

Masterpiece, la fatica di scrivere

Ricordate La solitudine dello scrittore di Giuliano Mauri? Imponente, la megascultura simboleggiava la dimensione essenzialmente solipsistica di chi suda per dare un senso all'essere attraverso la parola scritta. Bè, scordatevela