L’artista David Hockney raccontato in un libro dedicato ai più piccoli

Lo scrittore Evan Turk ha realizzato "Vedere oltre. Un ritratto di David Hockney": un libro per bambini adatto anche per gli adulti

Il poliedrico artista David Hockney viene raccontato dal pluripremiato scrittore statunitense Evan Turk in un libro che ne è un omaggio colorato. Fulcro del racconto è la vita dell’artista britannico, maestro della Pop Art. Ad arricchire le pagine le fantasiose tavole illustrative su Hockney, dalla sua infanzia sino al suo percorso artistico. Ciò che traspare fin dalle prime pagine è la passione del protagonista per il disegno e la predisposizione che dimostrerà da giovanissimo. La storia si apre infatti con il bambino che vive in una casa angusta a Bradford, durante la seconda guerra mondiale e prosegue con la sua iscrizione al Royal College of Arts di Londra, dove metterà in pratica la sua passione.

Tema unificante del ritratto di Hockney, che traspare dalla narrativa di Evan Turk, è la filosofia del «vedere le cose chiaramente». Lo scrittore afferma che David «sapeva che l’unico modo per rallentare il tempo era fermarsi e guardare con maggiore attenzione. E che più tempo dedichi a guardare, più vedi quanto può essere bella la vita». Ed è proprio al termine della storia che l’artista dice «penso di vedere più chiaramente ora che mai». Il libro non a caso, si apre con un primo piano degli occhiali sul viso del giovane David e termina con una immagine simile di un David ormai anziano. Il dettaglio degli occhiali, metafora d’eccellenza di limpidezza, chiude così il cerchio del libro.

Fermarsi e rallentare il tempo è quindi l’unico modo per vedere bene le cose. In qualunque accenno di ordinarietà, David Hockney riesce sempre a trovare qualcosa da amare. L’importanza di andare oltre ogni condizionamento, in un atteggiamento di apertura totale verso il mondo e le sue esperienze. L’arte di David Hockney è unica per il carattere fortemente autobiografico dei suoi lavori. Il suo coraggioso coming out risale al 1957, anni in cui l’omosessualità era considerata illegale sia in Inghilterra che negli Stati Uniti. Il libro si pone come tributo affettuoso a un uomo queer, fonte di ispirazione di intere generazioni. Dalla lettura emerge il racconto di un artista rivoluzionario che è riuscito a donare al mondo un nuovo modo di vedere.

Articoli correlati