OGR Torino: una nuova mostra a Venezia durante la Biennale

Per la prossima primavera, la nuova collaborazione tra OGR Torino e TBA21-Academy porta nella città veneta la mostra "Re-Stor(y)ing Oceania"

Ocean Space a Venezia si prepara ad ospitare nei propri spazi la mostra Re-Stor(y)ing Oceania, frutto di una collaborazione tra OGR Torino e TBA21-Academy. A cura dell’artista Taloi Havini, l’esposizione approderà a Venezia nella primavera del 2024, in concomitanza con la 60° Esposizione Internazionale d’Arte – La Biennale di Venezia, e comprende due installazioni site-specific realizzate dalle artiste indigene del Pacifico Latai Taumoepeau ed Elisapeta Hinemoa Heta.

La partnership alla base del progetto, che si realizzerà su commissione da parte di TBA21-Academy e Artspace, Sydney, indica la spinta all’innovazione che muove OGR Torino fin dal suo nascere. Con questa vocazione nel costruire ponti e sviluppare idee inedite, OGR Torino ha realizzato, prima di approdare a questo nuovo progetto, anche CAROUSEL di Pablo Bronstein nel 2019 e ALLUVIUM di Ramin Haerizadeh, Rokni Haerizadeh e Hesam Rahmanian nel 2022. La scelta di tornare a Venezia con questa nuova rassegna segna così un’altra tappa nella storia di relazioni e collaborazioni delle OGR, radicate a Torino ma anche aperte al mondo.

Aperta al pubblico dal 23 marzo al 13 ottobre 2024, la mostra all’Ocean Space consisterà in una fusione tra performance, scultura, poesia e movimento. La visione curatoriale alla base dell’esposizione sarà quella del metodo ancestrale di chiamata e risposta: uno strumento utile per cercare solidarietà in tempi incerti, per opporsi alle minacce della vita attraverso la riverenza alla vita degli Oceani.

info: ogrtorino.it