Asta da record per la Dama con ventaglio di Gustav Klimt

Battuto per un totale di 85,3 milioni di sterline, il ritratto batte il precedente record d'asta europeo registrato per un Giacometti

Il martello della casa d’aste Sotheby’s di Londra ha posto fine a una battaglia di offerte durata 10 minuti e ha stabilito un nuovo record per l’opera d’arte più costosa mai venduta in Europa. La “Dama con ventaglio” del pittore austriaco Gustav Klimt è stata venduta per 74 milioni di sterline, che più il buyer premium (la commissione d’acquisto che spetta alla casa d’aste e che va sommata all’hammer price, ovvero il premio di aggiudicazione battuto dal banditore), è arrivata a un totale di 85,3 milioni di sterline, pari a circa 108,77 milioni di dollari.

Il dipinto del 1918 appariva sul mercato per la prima volta dopo 30 anni e l’affollata sala di vendita della Modern and Contemporary Evening Auction era in fermento, come ha dichiarato Sotheby’s in un comunicato stampa.

«Ritrovata sul cavalletto del suo studio al momento della morte – ha aggiunto la casa d’aste – l’accattivante rappresentazione di una figura nuda rivela come Klimt abbia esplorato un nuovo approccio al colore e alla forma, dando vita a un capolavoro di un artista all’apice delle sue capacità».

Dopo una battaglia di offerte tra quattro clienti, alcuni presenti in sala e altri che hanno telefonato, il dipinto è stato venduto a un prezzo che ha battuto il precedente record d’asta europeo di 104,3 milioni di dollari, ottenuto nel 2010 per la scultura di Alberto Giacometti Walking Man I.

La vendita ha rappresentato il secondo prezzo più alto per un ritratto mai venduto all’asta nel mondo. Il Salvator Mundi di Leonardo da Vinci, venduto all’asta nel 2017 per 450 milioni di dollari, rimane il dipinto più costoso mai venduto, anche se alcuni storici dell’arte nutrono dubbi sulle vere origini del capolavoro.

Articoli correlati