Terna: torna il premio di fotografia Driving Energy

Aperte fino al 30 giugno le iscrizioni per la nuova edizione che presenta importanti novità dedicate anche ai giovani e ai non-professionisti

È stato presentato il 7 giugno negli spazi di FOROF a Palazzo Roccagiovine, luogo dedicato al dialogo tra arte contemporanea e archeologia inaugurato nel 2022 da Giovanna Caruso Fendi, la seconda edizione del ‘’Premio Driving Energy – Fotografia Contemporanea’’ concorso gratuito promosso da Terna, finalizzato alla promozione dello sviluppo culturale del Paese e dei nuovi talenti del settore. La competizione è aperta a tutti i fotografi che abbiano raggiunto la maggiore età: professionisti, semi-professionisti e dilettanti, poiché l’unica cosa che conta è mostrare il proprio punto di vista e interpretare in modo creativo e innovativo il tema proposto che per quest’anno è ‘’Elogio dell’equilibrio’’. 

Premio Driving Energy 2022, installation view, Palazzo delle Esposizioni, Rome

L’equilibrio è un aspetto fondamentale della missione di Terna, dovendo garantire in Italia, 24 ore su 24, ogni giorno, l’equilibro tra l’energia elettrica prodotta e consumata, permettendo al sistema elettrico di funzionare al meglio per trasmettere al Paese l’energia di cui ha bisogno, e per abilitare quella transizione energetica che si risolve nella ricerca e nel raggiungimento di un nuovo e più evoluto equilibrio del sistema. Ma l’equilibrio è anche una categoria dello spirito: ogni sistema di pensiero, disciplina scientifica o artistica, ricerca spirituale o materiale, immaginario collettivo o individuale include la ricerca  dell’equilibrio tra i propri valori-guida e il mondo circostante.
Esso è mediazione tra gli opposti, infinita ricerca dinamica di stabilità, asse portante della vita di ognuno. Fin dalle sue origini, anche la fotografia ha trovato nell’equilibrio e nel suo contrario, lo squilibrio, un topos di grandissima importanza cui molti autori hanno dedicato la loro ricerca.

I partecipanti a questa seconda edizione del Premio sono quindi chiamati a dare la loro interpretazione creativa di questa categoria dello spirito. Cinque le categorie in gara a cui è possibile proporre le proprie fotografie fino al 30 giugno: Senior (dai 31 anni in su); Giovane (fino ai 30 anni); Amatori (aperto a chi non è “professionista”, né “autore”); Menzione Accademia (dedicato agli studenti iscritti agli istituti di alta formazione del settore fotografico); Opera più votata da Terna. L’edizione 2023 ha introdotto una novità nella Governance del concorso: il Comitato d’Onore, istituito con l’intento di creare un ideale passaggio di testimone tra i premiati della scorsa edizione e il futuro vincitore della nuova Menzione Accademia.
Il Comitato, infatti, individuerà il vincitore valutando i lavori fotografici candidati dai giovani studenti iscritti alle realtà di alta formazione del settore ed è costituito da Paolo Ventura (Premio Senior 2022), Gaia Renis (Premio Giovane 2022), Mohamed Keita (Menzione Speciale 2022 ‘Normalità contemporanea’), Eva Frapiccini (Menzione Speciale 2022 ‘Circolarità. Corsi e ricorsi’), e Andrea Botto (Menzione 2022 Opera più votata da Terna).

Premio Senior 2022, Paolo Ventura, Ginestra

Le opere finaliste saranno allestite in una mostra gratuita al Palazzo delle Esposizioni di Roma dal 26 settembre al 15 ottobre 2023; nella giornata di apertura avverrà la proclamazione e la conseguenze premiazione, dei 5 vincitori relativi alle differenti categorie. I lavori fotografici dei finalisti e dei vincitori saranno inoltre pubblicati nella quarta edizione del volume fotografico Driving Energy, che costituisce il catalogo ufficiale del Premio. Il concorso, anche quest’anno, ha ricevuto la Medaglia del Presidente della Repubblica, riconoscimento che viene attribuito alle iniziative ritenute di particolare interesse nella diffusione della cultura. L’evento è stata un occasione per ammirare nuovamente le opere vincitrici della scorsa edizione del premio che aveva come tema ‘’Cameras on Driving Energy’’. Esse erano state realizzate da Paolo Venuta, Gaia Renis, Andrea Botto, Mohamed Keita, Eva Frapiccini. 
Il regolamento completo, le modalità di iscrizione e tutte le informazioni sul progetto sono consultabili online sul sito ufficiale del Premio