Nuovo record per la mappa monumentale di Boetti: battuta a New York per 8,8 milioni di dollari

Con una larghezza di quasi sei metri, l'opera di Alighiero Boetti, datata 1989-91, è la più grande mai offerta all'incanto

Alighiero Boetti, Mappa, 1989-91

Asta record per Alighiero Boetti. Venduta da Sotheby’s a New York per 8,8 milioni di dollari Mappa, un’opera monumentale datata 1989-91 che, con una larghezza di quasi sei metri, diventa la più grande mai offerta all’incanto. Lo ha annunciato la stessa casa d’aste, nell’ambito di Contemporary Evening Sale. L’opera – la più grande Mappa di Boetti apparsa sul mercato – proviene dalla collezione della Fondazione Chiara e Francesco Carraro in Italia e fa parte della serie creata dall’artista, tra i primi esponenti dell’Arte Povera, a partire dal 1971, e ispirata ai suoi viaggi in Africa, Sud America, Asia orientale e centrale. Fu infatti uno dei suoi viaggi in Afghanistan a dare il via alle Mappe su grande scala.

L’asta newyorkese ha scalzato il risultato messo a segno solo un mese fa da Christie’s a Parigi e ha battuto per 8,8 milioni di dollari l’opera, durante la Contemporary Evening Auction del 16 novembre.

Articoli correlati