Berlin Rom Express 2022. Villa Massimo riapre i suoi cancelli per il consueto showcase di settembre

L'Accademia Tedesca riapre i suoi cancelli per il consueto showcase di settembre, con Alva Noto, CoH, Stefan Goldmann e  Sedef Adasi

Per i nostalgici dell’Electric Campfire, niente paura. Villa Massimo torna ad aprire i suoi spazi al pubblico per il tradizionale showcase settembrino capitanato, come sempre, da Carsten Nicolai, aka Alva Noto, curatore dell’evento con André Jürgens.

Nella serata del 9 settembre, suonano insieme a lui: CoH, profeta del glitch glaciale, attivo da anni su etichette come Editions Mego e la ex Raster-Noton; Stefan Goldmann, frequentatore anche lui di spettri sonori minimali, nonché musicista alla Philharmonie di Berlino, dove nel 2020 ha registrato un album live; infine Sedef Adasi – in prima assoluta in Italia – che invece si trova più a suo agio nei club techno.

Ad Alva Noto, boss della label NOTON, spetta come di consueto il dj set finale che chiude la festa, con i visual di Markus Heckmann.
La novità di quest’edizione è l’atteso ritorno delle esibizioni nella location di sempre, dopo che la pandemia aveva costretto a un ascolto seduto e distanziato nel piazzale di Villa Massimo.

“Finalmente torna BERLIN ROM EXPRESS, in una forma molto vicina a quella conosciuta e amata dal pubblico, con contributi di musicisti elettronici di alto livello innovativo – annuncia Julia Draganović, direttrice di Villa Massimo. Il pubblico potrà muoversi liberamente sul piazzale della villa e anche se il numero dei visitatori rimane limitato, ci siamo quasi al ritorno alla normalità, che a Villa Massimo è sempre un’emozione”.