Dove il bello estetico incontra il bello naturalistico: l’Art Hotel Gran Paradiso a Sorrento

Sorrento

Tutti coloro che amano l’arte contemporanea e cercano di farne instancabilmente il lavoro della loro vita, sanno bene che intorno ai grandi artisti si sviluppa quasi sempre una mitologia minore o maggiore a seconda del singolo caso. Quella forma di entusiasmo particolare che ci invade quando ci troviamo davanti ad un capolavoro e che ci convince ogni volta che quella, malgrado tutti gli scoraggiamenti possibili, era la nostra strada giusta. È quello che accade visitando l’Art hotel Gran Paradiso a Sorrento, una realtà dall’esistenza unica perché luogo dove regna il bello a tutto tondo, artistico e naturalistico.

Non solo situato in una delle località più belle di sempre del paesaggio mediterraneo ma anche per l’incredibile possibilità offerta ai suoi ospiti: soggiornare ai piedi di veri e propri capolavori. Il proprietario del Gran Paradiso, Mario Colonna, è un grande collezionista con un’altrettanto grande storia alle spalle che brilla di aneddoti – tra cui il mancato acquisto per un soffio di un’opera di Francis Bacon! – . Inizia giovanissimo a collezionare le prime opere, primo nella famiglia a coltivare l’amore per l’arte contemporanea. Nel 2008 decide di coniugarlo definitivamente a quello per l’hôtellerie di tradizione famigliare.

Con l’iniziativa 100³: 100 camere, 100 artisti, 100 anni infatti l’Art hotel Gran Paradiso apre definitivamente le porte ad un’immensa collezione disposta nelle cento stanze dell’hotel. Da allora non è cambiato molto, le camere ospitano esposizioni temporanee o permanenti, spesso frutto di residenze artistiche site specific. Accanto a queste spiccano poi grandissimi nomi della storia dell’arte contemporanea: Claudio Parmiggiani, Fabio Mauri, Hundertwasser, Robert Barry, un incredibile Gastone Novelli, Myriam Laplante, Vedovammazei.

E la sensazione è che si stenta a credere sia possibile a fine giornata addormentarsi accanto ad un’opera di queste. Non tanto per qualche mitologia quanto per la straordinaria realtà. Tra le suite la stanza 121 non è da meno. Qui campeggiano le opere di Lello Lopez (1954) artista napoletano che ha vissuto gli anni d’oro dell’arte contemporanea italiana, quando il Golfo di Napoli era anch’esso panorama in pieno fervore artistico. Memorie (2016) è un’installazione che si compone di fotografie imprigionate in cartoline d’epoca che le tinte del tempo seppia e bianco e nero ricompongono in una memoria collettiva di Sorrento e dei suoi luoghi.

Lello Lopez, Memorie, 2016, Stanza 121 , courtesy Art Hotel Gran Paradiso

Ogni ospite predispone la sua intima individualità ad essere contaminata delicatamente da quella dell’artista e della penisola stessa, grazie all’evocazione triplice della sua identità che aggiunge alle fotografie le riproduzioni dei tipici limoni e una composizione coloratissima di riggiole, le mattonelle maiolicate e decorate a mano stendardo della penisola sorrentina e della costiera amalfitana. L’opera di Lopez si distingue non a caso per un sentore di familiarità privata e pubblica, naturale e culturale per gli spazi, di cui l’artista ricompone l’aura attraverso la cattura di dettagli, spesso vegetali o per l’appunto fotografici, che ricostruiscono un’atmosfera intrisa di ricordi.

Se a queste elevate premesse si unisce il contesto paesaggistico in cui si staglia l’Art hotel Gran Paradiso il soggiorno non può che essere letteralmente paradisiaco: l’orizzonte ampio e disteso di tutto il Golfo a vista con l’imponente Vesuvio che si staglia sul mare, si unisce all’azzurro cristallino della grande piscina situata nell’ampio terrazzo dell’hotel in cui la magnificenza del tramonto non si fa certo desiderare. Chiaramente non c’è piacere estetico che non contempli anche il senso del gusto. L’expertise del ristorante dell’hotel vista mare è eccellente così come la proposta offerta da alcune delle realtà enogastronomiche della zona, tra cui spicca la cooperativa agricola Le Colline di Sorrento, dove la bellezza del Golfo si sposa alla campagna tra ulivi e piante di agrumi profumatissimi. Niente stona in questo quadro a dir poco perfetto, dove il bello trionfa in tutte le sue sfaccettature.

https://arthotelgranparadiso.com/it/

Articoli correlati