Eventi

Happening!

Manifattura Tabacchi, il nuovo polmone creativo contemporaneo di Firenze, inizia la sua stagione. E lo fa con un evento dedicato alle arti performative, proponendosi così a pieno titolo come un motore di sperimentazione e contaminazione. Happening! è il titolo scelto per questo festival della performance prodotto da Nam – Not a museum, la vera anima di questo grande progetto, e trae linfa e ispirazione dagli Happening di Allan Kaprow, uno dei pionieri statunitensi della performance. Era proprio lui il teorico secondo il quale ”la linea tra arte e vita deve rimanere fluida, e la più indistinta possibile” e per questo il festival si propone come obiettivo quello di immaginare possibilità inedite di incontro tra queste due dimensioni, tra artista e spettatore, tra creazione e partecipazione.

La rassegna è curata da Letizia Renzini e si svolge da venerdì 25 settembre a domenica 4 ottobre, negli spazi di Manifattura Tabacchi, a Firenze. 

Il focus del festival è l’indagine sulla relazione tra arti performative e performance, esplorando nuovi scenari per la creazione, secondo un concetto di produzione flessibile e osmotica che fonde le discipline in un dialogo continuo con gli spazi che lo accolgono. Tra installazioni, performance, concerti, opere e mostre, gli spazi post industriali dell’ex fabbrica cambiano pelle e si trasformano così in un ambiente da vivere e visitare in perenne movimento, un’officina dell’arte che coinvolge il pubblico in un processo di creazione partecipata con gli artisti, una meta composizione che promuove l’incontro tra sperimentazione ed emotività. 

GLI ARTISTI
Il programma è vasto e contraddistinto dall’intersezione tra video, danza, musica e performance, lo spettatore è invitato ad assistere agli appuntamenti costruendosi percorsi alternativi e tangenti e districandosi tra accadimenti continui. A scandire il ritmo di questa esperienza sono i protagonisti veri di questa iniziativa, gli artisti: la performer e compositrice newyorkese Jessie Marino, il trombettista e musicista elettronico, artista visivo e performer americano Rob Mazurek, l’artista visiva e sonora e performer Letizia Renzini, Marina Giovannini con una versione inedita, espansa e partecipata della performance Meditation on Beauty, fino ad arrivare all’artista, performer e regista italo-eritrea Muna Mussie. Il potenziale aggregativo di Happening! d’altronde si esplicita nella sua capacità di fare rete e creare relazioni, coinvolgendo le eccellenze di diversa estrazione del territorio fiorentino, quali la Scuola Musica di Fiesole, Fondazione Studio Marangoni, Tempo Reale, New Generation Festival, OOH-sounds, così come la popolazione creativa di Manifattura Tabacchi rappresentata dai maker mòno, Canificio e Duccio Maria Gambi. 

Con questo evento si continua a forgiare l’identità di Nam, nato con il chiaro intento di restituire alla città di Firenze un nuovo polo del contemporaneo, volto a promuovere le sperimentazioni, la produzione dell’arte e delle discipline scientifiche che si manifesta attraverso l’incontro e la collaborazione, all’interno dei suoi luoghi, tra artisti, curatori, scienziati, architetti, attori indipendenti e istituzionali e si configura come un prototipo della sua destinazione finale negli spazi della Factory, il cuore pulsante di Manifattura, che aprirà all’inizio del 2022.

Il festival Happening! si inserisce perfettamente in questa mission ed è solo una tappa di un percorso lungo e coinvolgente. Ma rappresenta certamente un messaggio chiaro e ambizioso: Manifattura Tabacchi con il progetto Nam intende consacrarsi come un importante player nella geografia del contemporaneo in Italia. La grande arte passa anche da qui. E forse anche per questo gli organizzatori lo hanno definito il primo evento-manifesto di Nam.

Dal 25 settembre al 4 ottobre
Manifattura Tabacchi, Via delle Cascine 33-35 Firenze
Info: https://www.manifatturatabacchi.com/eventi/happening/
@nam_notamuseum @manifatturatabacchifi 

 

 

 

Commenti