Ultimora

Street art negli ospedali, l’iniziativa della Regione Lazio

Continua il progetto di Street art della Regione Lazio che sta coinvolgendo moltissimi artisti per la realizzazione di murali negli ospedali della regione. Un modo per omaggiare il personale medico e sanitario per il lavoro che ha svolto e sta svolgendo per contrastare l’emergenza sanitaria da Covid. Un grande ”grazie” artistico e colorato che si è affidato a una call rivolta a tutti gli street artist nazionali. L’idea di Sabina Minutillo Turtur e di Renato Fontana, l’iniziativa – presentata all’Ospedale San Camillo Forlanini di Roma – interesserà 12 ospedali laziali: Istituti Fisioterapici Ospitalieri (Roma), INMI Lazzaro Spallanzani (Roma), Ospedale San Camillo-Forlanini (Roma), Ospedale San Filippo Neri (Roma), Ospedale Sandro Pertini (Roma), Ospedale Sant’Eugenio (Roma), Policlinico Universitario A. Gemelli IRCCS (Roma), Policlinico Tor Vergata (Roma), Ospedale di Belcolle (VT), Ospedale San Camillo de Lellis (RI), Ospedale Fabrizio Spaziani (FR) e Ospedale Santa Maria Goretti (LT).

Sono circa centomila i medici, gli infermieri e il personale sanitario nel Lazio e oltre un milione in Italia. Donne e uomini che si sono trovati in prima linea quando il ciclone del coronavirus si è abbattuto su tutto il territorio nazionale. Sono stati chiamati eroi e in molti hanno pagato con la salute o con la vita il loro impegno.

Gli artisti coinvolti sono Agostino Iacurci, Alice Pasquini, Greg Jager, Gummy Gue, Jonathan Calugi, Joys, Krayon, Lucamaleonte e Studio Tuta.  Gli interventi sono iniziati e nei prossimi mesi saranno completati. 

Commenti