Ultimora

Mariagrazia Pontorno inizia il suo progetto per Maritima01

Vi avevamo già accennato del progetto Maritima01 un programma di residenze d’artista ubicate in parte sul web e in parte a Valencia, in Spagna. Il concept del progetto è l’indagine sul futuro del Mediterraneo, un mare che accomuna tante popolazioni e che è soggetto, come tutti gli elementi naturali, ai cambiamenti climatici in corso. Per questo ad affrontare il tema gli artisti lavorano gomito a gomito con accademici e scienziati.
L’artista italiana Mariagrazia Pontorno è una dei partecipanti e oggi è partita per Valencia per iniziare a dare il suo contributo. Il suo lavoro è supportato da Acqua Foundation, la fondazione impegnata nella cultura della sostenibilità.  

Nel lavoro dell’artista coesistono sempre due aspetti, uno scientifico e uno legato alla tradizione, che insieme si condensano il suo punto di vista sul contemporaneo. Nobilis Golden Moon è il titolo del lavoro che la Pontorno ha pensato per Maritima01. Si tratta di un video girato a cavallo di due lune piene, quella del 3 luglio e quella del 5 agosto. La proposta dell’artista sottolinea la desacralizzazione del Mar Mediterraneo attraverso il processo di estinzione di uno dei suoi simboli e dei suoi elementi più importanti, la Pinna Nobilis. La Pinna Nobilis è una grande cozza che supera l’altezza di un metro che, al momento, rischia di scomparire per una malattia pandemica. Da queste premesse l’artista ha pensato di creare un reportage: un video dai risvolti onirici che ci riporta indietro nel tempo individuale e collettivo. Così nasce Nobilis Golden Moon: un grande sogno che si svolge al chiaro di Luna. E non è un caso, la Luna ha infatti un ruolo importante nei ritmi vitali della Pinna Nobilis, un fattore notato dagli scienziati ma noto anche ai maestri di bisso (dal latino byssus), una fibra prodotta dalla ghiandola del mollusco. Il bisso, anche detto ”seta di mare”, è un filamento dorato dalla tradizione millenaria, di cui si parla già nei testi sacri. Il suo progetto prevede due tappe, la prima a Valencia e la seconda in Sardegna. 

 

Commenti