Ultimora

TvBoy, l’omaggio a Giovanni Falcone unisce Palermo e Milano

Un ponte simbolico che collega le città di Palermo e Milano, all’insegna del ricordo di Giovanni Falcone, il giudice siciliano scomparso nell’attentato di Capaci proprio il 23 maggio del 1992. Un simbolo della lotta contro la mafia. Poche ore fa in via Lungarini a Palermo, all’angolo con piazza Marina, nel laterale murato della Chiesa di Santa Maria dei Miracoli, è apparso un intervento di street art firmato TvBoy, che ritrae il giudice Falcone con una bomboletta in mano e la scritta «È tempo di andare avanti!». Poco fa uno striscione con la stessa immagine è stato srotolato dal balcone di Palazzo Marino a Milano, e da Palazzo delle Aquile, le sedi rispettivamente, del Comune di Milano e di Palermo.
Si tratta di un’iniziativa commemorativa ideata con il supporto della stessa Fondazione Falcone. Ed è stato proprio o street artist a spiegarlo nel post che ha pubblicato su Instagram: ”È tempo di andare avanti!”. Omaggio a Giovanni Falcone. Piazza Marina, Palermo 2020. È tempo di andare avanti. È il messaggio che Giovanni Falcone, rappresentato con una bomboletta in mano, affida a un muro del centro storico di Palermo. Un omaggio alla mia città natale e al coraggio di questo giudice che tanto ha fatto per la libertà e la democrazia. Due striscioni con l’opera questa mattina sono stati srotolati contemporaneamente dai balconi del Comune di Palermo e di Milano in un gesto di simbolica fratellanza. Grazie alla Fondazione Falcone per il supporto e ai sindaci Leoluca Orlando e Giuseppe Sala per la loro preziosa collaborazione”. 

Commenti