Ultimora

Banksy torna nella Capitale, in mostra al Chiostro del Bramante

Dopo Palazzo Cipolla, adesso le opere di Banksy sono raccolte in una nuova mostra a Roma, al Chiostro del Bramante. All’interno dell’architettura cinquecentesca trovano spazio circa 80 opere dell’artista misterioso, forse uno dei più popolari al mondo, che ha conquistato il mondo grazie a opere intrise di ironia, denuncia, politica, intelligenza, protesta. Da Love is in the Air a Girl with Balloon; da Queen Vic a Napalm, da Toxic Mary a HMV, dalle prove di stampa per il libro Wall & Piece ai progetti discografici per le copertine di vinili e CD. 

In mostra molte opere realizzate con gli stencil, stampe su carta o tela, insieme a una selezione di opere uniche realizzate con tecniche diverse dall’olio o dall’acrilico su tela allo spray su tela, dallo stencil su metallo o su cemento ad alcune sculture di resina polimerica dipinta o di bronzo verniciato. Il percorso espositivo prevede anche comprendendo più di 20 progetti per copertine di dischi e libri, un arco temporale dal 2001 al 2017. Tutte le opere provengono da collezioni private. Con questo nuovo progetto espositivo DART – Chiostro del Bramante prosegue il suo impegno nel raccontare al pubblico l’arte attraverso i protagonisti; dopo il successo di Bacon e Freud e la Scuola di Londra, realizzata grazie alla collaborazione di Tate, ora è il turno di Banksy.

Dal 21 marzo al 26 luglio
Chiostro del Bramante. Info: https://www.chiostrodelbramante.it/

 

Commenti