Ultimora

Andrea Martinelli, un’antologica dedicata al ritrattista

Torna Andrea Martinelli, uno dei più validi ritrattisti contemporanei, tra i più storicizzati. Torna con una personale a Palazzo Cucchiari, sede della fondazione Giorgio Conti a Carrara, che inaugura venerdì 6 settembre 2019, a cura di Massimo Bertozzi e Antonio Natali. I suoi ritratti hanno convinto il pubblico internazionale nelle tante mostre personali e collettive in cui è stato coinvolto nel corso della sua lunga carriera, sempre con i suoi ritratti che si distinguono per gli spunti critici sul tema delle ombre, del volto e della figura umana.

L’antologica, che ripercorre gli ultimi vent’anni della sua carriera, sarà allestita nei due piani nobili di Palazzo Cucchiari. Per l’occasione saranno esposte una settantina di opere, molte delle quali di grande formato, che andranno a costituire sei sezioni, i cui i temi saranno: Il volto, La figura, Il nonno, Il disegno, Gli autoritratti e La notte. La matrice di tutto il lavoro dell’artista è il disegno, che è tratto distintivo di tutta l’arte fiorentina e dei grandi artisti toscani. Il disegno, nelle figure umane e nei volti di Martinelli, è inteso non soltanto come esercizio grafico, ma come espressione di un linguaggio figurativo e di un pensiero che esplora la profondità umana. Le serie di disegni in mostra, ricchi di particolari minuziosamente delineati, pur nascendo come lavori preparatori alle opere pittoriche, si configurano proprio per l’attenzione maniacale al dettaglio come opere autonome.

Tra le opere in mostra, alcune delle quali inedite, si segnalano il trittico esposto alla Biennale di Venezia nel 2011 e una selezione degli autoritratti presentati alla Galleria degli Uffizi in occasione della donazione dell’autoritratto La Bocca, entrato a far parte della collezione del Corridoio Vasariano nel 2013. Il percorso espositivo sarà arricchito dalle fotografie di Martina Jones Lombardi, musa e compagna dell’artista, che ritraggono Martinelli nei momenti di lavoro e di intimità nel suo studio.

Dal 6 settembre al 24 novembre
Fondazione Giorgio Conti, Palazzo Cucchiari
Via Cucchiari 1, Carrara
Info: www.palazzocucchiari.it 

 

Commenti