Ultimora

Inaugura oggi il progetto Viandante sulla via Francigena, con Petrucci e Aquilanti

Questo pomeriggio Leonardo Petrucci e Andrea Aquilanti inaugurano le loro installazioni nel viterbese. Il loro intervento rientra nel progetto Viandante, a cura di Barbara Reggio, volto a valorizzare i valori e la storia dell’ultimo tratto di via Francigena, un patrimonio culturale di forte tradizione nel Lazio. Si tratta del percorso che sin dal Medioevo i pellegrini seguivano dall’Europa Occidentale per giungere a Roma, sede della cristianità. I due artisti hanno deciso di celebrare questo tragitto a modo loro, con due installazioni dal forte richiamo evocativo.
Aquilanti espone due opere, un video e una serie di disegni. Entrambi si pongono in modo decisamente coinvolgente nei confronti dell’osservatore. Il video, infatti, è una duplice videoproiezione sovrapposta a sua volta a un dipinto su muro della Scala Santa. La videoproiezione restituisce il movimento dei passanti che, salendo e scendendo le scale esistenti, vedranno la propria ombra, ripresa da una telecamera fissa, interagire con l’immagine sottostante della Scala Santa, simulando così un’ideale ascesa dei viandanti. I disegni, invece, raffigurano la cinta muraria che abbraccia la Viterbo medievale, ultimo grande comune prima dell’arrivo a Roma. Il lavoro ripropone l’intero perimetro esterno della città, intervallato dalle sue numerose porte, quale tragitto del pellegrino lungo l’asse della Cassia.

Petrucci presenta invece una scultura monumentale, un masso di travertino diviso in due metà, attraversabile, nelle cui facciate interne sono riportati i versi del manoscritto, opera di Sigerico e risalente intorno al 1000 d.C, in cui è descritto il passaggio del vescovo di Canterbury proprio in quella zona di Viterbo, chiamata al tempo Sce Valentine. Un poetico ed emozionante passaggio nella storia, che traccia un filo diretto tra il passato e il presente.

Oggi alle 18 si svolge l’inaugurazione dell’opera di Petrucci nel Parco delle Piscine Carletti. Alle 19.30 quella di Andrea Aquilanti al passaggio pedonale di Via Marconi, a Viterbo.

Per leggere l’intero articolo clicca qui.

Commenti